Covid-19 in Italia: 166mila 949 morti dall’inizio della pandemia

Il Ministero della Salute informa che il tasso di positività per il Covid 19 è pari al 12,1%: non c’è affanno in terapia intensiva.

Covid-19
Covid 19 – Nanopress.it

È stabile il numero di posti occupati in terapia intensiva: un dato molto importante, quello diramato dal Ministero della Salute, che aggiorna i cittadini sulla situazione post pandemia di Covid 19. Ecco tutti i dati, regione per regione.

Covid 19, i casi in Italia: tamponi effettuati e posti occupati in terapia intensiva

Il bollettino quotidiano del Ministero della Salute segna un numero stabile dei posti occupati in terapia intensiva. Eseguiti 123.699 tamponi, con un tasso di positività al 12,1%, in aumento rispetto all’11,9% di ieri

Secondo quanto comunicato dal Ministero della Salute, è stabile il numero di posti occupati in terapia intensiva. La positività raggiunge il 12,1% dei casi, con 123.99 tamponi effettuati nel corso degli ultimi giorni. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati 15.082 casi di Covid e la regione che presenta un maggior numero di malati è il Lazio, seguita da Lombardia, Emilia Romagna, Campania, Sicilia e Veneto.

Per quanto riguarda i decessi ne sono stati registrati 27, mentre le terapia intensive segnalano 217 posti occupati e 18 ingressi su base giornaliera.

Tampone molecolare
Tampone molecolare – Nanopress.it

Il bollettino delle regioni del nord e centro Italia

Partiamo dal Piemonte in cui sono stati registrati 700 nuovi casi, otto persone ricoverate in terapia intensiva e 253 in quelli ordinari. Non sono stati segnalati decessi. Andiamo, poi, in Lombardia, con 1.856 nuovi casi e due decessi. I ricoveri in terapia intensiva ne sono 34, mentre quelli in reparto ordinario ne sono 476.

In Trentino, sono stati individuati altri 99 casi. Non ci sono decessi e c’è solamente un paziente in rianimazione. In Veneto, sono stati accertati 1.180 nuovi casi, con due morti: 477 ricoveri non critici e 25 in terapia intensiva.

Passiamo, poi, al Friuli-Venezia Giulia con 227 nuovi contagi, due ricoveri in terapia intensiva e 82 in reparto ordinario. In Emilia Romagna, invece, sono stati segnalati 1.627 nuovi casi, quattro morti e un aumento dei ricoveri: in terapia intensiva ci sono 30 pazienti e 698 in reparti ordinari.

Anche in Toscana nuovi casi di positività al Covid, con 782 nuovi casi e un morto, con 232 ricoveri, di cui 15 in terapia intensiva. Nelle Marche, sono stati rilevati 332 nuovi casi, con due pazienti in terapia intensiva e nessun decesso. In Umbria, ci sono due pazienti in terapia intensiva, nessun morto da Coronavirus e 98 ricoverati in totale.

Nel Lazio, si registrano 2.028 nuovi positivi, tre decessi, 535 ricovrati, di cui 31 in terapia intensiva. In Abruzzo, sono stati segnalati 355 nuovi casi, nessun decesso, con 179 ricoverati, di cui 4 in terapia intensiva.

I numeri nelle regioni del Sud

Passiamo alla Sardegna, in cui ci sono 452 nuovi casi di positività, con 10 pazienti in terapia intensiva e 115 in area medica. In Campania, si registrano 1.561 nuovi casi, con 15 pazienti in terapia intensiva e 318 posti occupati in degenza ordinaria.

In Puglia sono emersi altri 862 nuovi casi e cinque decessi: 246 ricoverate in degenza ordinaria e 15 in terapia intensiva.

In Basilicata, invece, si registano 128 nuovi casi, un decesso e 45 ricoverati nel reparto ordinario. In Calabria, ci sono 426 nuovi positivi, un decesso e quattro ricoverati in rianimazione; 160, invece, nella degenza ordinaria. In Sicilia, infine, ci sono 1.552 nuovi casi, con 538 ricoverati e 27 in terapia intensiva.