Covid-19: in arrivo le nuove regole per i positivi, si riducono isolamento e quarantena

Sono in arrivo le nuove regole da seguire per chi risulta positivo al Covid-19, un cambiamento che ci fa fare un ulteriore passo verso la normalità.

Tampone Covid Positivo
Tampone Covid Positivo – Nanopress.it

Schillaci, Ministro della Salute, ha fatto sapere che “Dopo 4- 5 giorni si sarà lo stop all’ isolamento per asintomatici”. Le nuove regole per chi contrae il Covid-19 stanno per arrivare, in previsione diversi cambiamenti che ci riporteranno sempre più vicini alla normalità senza però dimenticare di proteggere i più fragili.

Nuove regole per i positivi al Covid-19

Sono in arrivo le nuove regole per chi risulta positivo al Covid-19 e a darne qualche anticipazione è stato Orazio Schillaci, Ministro della Salute. Si pensa infatti di allentare ancora le misure di isolamento e di quarantena per i positivi.

Al vaglio perciò la possibilità di ridurre a 4 o 5 giorni l’isolamento per i pazienti asintomatici da Covid-19, e di ridurre la quarantena anche per tutti quei pazienti che hanno una sintomatologia lieve, che già dopo 24 ore di assenza di febbre potrebbero tornare alla normalità.

Ovviamente il tutto osservando qualche precauzione per proteggere le categorie più fragili. Questo è quanto ha dichiarato il Ministro ospite a “Porta a Porta” nella serata di mercoledì 16 novembre 2022.

Persone che passeggiano
Persone che passeggiano – Nanopress.it

In preparazione la nuova ordinanza

Da quanto riportato dal Ministro le nuove regole sono al vaglio proprio in questi giorni, mentre si sta preparando una nuova ordinanza che prevedrebbe anche lo stop definitivo ai tamponi di fine quarantena. Le nuove regole che si stanno studiando sono frutto anche delle raccomandazioni che sono state presentate dall’Istituto Spallanzani di Roma, pilastro della lotta al Covid-19.

Secondo quanto affermato dal Direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, al momento sembra che il virus risulti meno patogeno, quindi è consigliabile far partire una fase di responsabilizzazione del cittadino eliminando così i vari obblighi che ci sono stati fino ad ora.

Questo anche in previsione di ciò che sarà il futuro e di eventuali nuove pandemie, non solo odierne ma anche future, che a livello mondiale ci ritroveremo a dover affrontare. Si prosegue verso questa direzione nonostante infatti ci sia un aumento dei casi di positivi da Covid in questi giorni. L’obiettivo è quello di tornare alla normalità e di permettere anche a chi contrae il virus, ma presenta sintomi lievi, di riuscire a tornare alla vita normale nel più breve tempo possibile.

Si è consigliato infatti, non solo un periodo di isolamento di soli 5 giorni per gli asintomatici, ma anche per chi è positivo con sintomi lievi e senza febbre. Per questi ultimi sarà possibile uscire di casa e non osservare la quarantena usando però la mascherina fino a che non ci si è negativizzati.

Altri pareri sul tema Covid-19

Sul tema è intervenuto anche Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Irccs dell’Ospedale Galeazzi Sant’Ambrogio di Milano, nonché docente universitario presso l’Università Statale di Milano. Secondo Pregliasco non bisogna abbassare la guardia sebbene il numero dei contagi sia in risalita e non ci si aspetti un forte impatto nel periodo invernale.

C’è però da considerare che durante l’inverno dovremo fare anche i conti con l’influenza di stagione e non sarà facile distinguere le due patologie, vista la similarità dei sintomi. La risalita dei contagi è sicuramente dovuta al ritorno alla normalità ma anche al rallentamento della campagna per la somministrazione della quarta dose del vaccino.

Non ci resta che aspettare l’uscita della nuova ordinanza per conoscere quali saranno le nuove regole da seguire per chi risulta positivo al Covid 19.