Cosmin Moti, Ludogorets: eroe per una sera

Nei supplementari di Steaua-Ludogorets viene espulso il portiere degli ospiti. Entra in porta il difensore Cosmin Roti che, dopo aver trasformato il proprio penalty, ne neutralizza due regalando la qualificazione alla sua squadra.

1302637 28045809 2560 1440 150x150

Le notti di Champions League hanno sempre quel qualcosa di magico che fa emozionare i tifosi. Nelle gare di ieri è successo un evento che ha dell’incredibile. La partita in questione è Steaua Bucarest-Ludogorets, playoff di ritorno. La partita regolamentare finisce 0-1 per gli ospiti che possono cosi giocarsi le speranze di qualificazione ai tempi supplementari. L’extra-time è un dominio del Ludogorets che però non trova la rete qualificazione. All’improvviso, si tratta del 118′ minuto, un buco difensivo regala al Fernando Varela, giocatore della Steaua, l’occasionissima davanti al portiere Stoyanov. L’estremo difensore stende al limite dell’area di rigore l’avversario e per l’arbitro è espulsione per fallo da ultimo uomo. Il tecnico del Ludogorets ha finito i cambi e in porta finisce il terzino Cosmin Moti. La gara termina e ai calci di rigore succede l’incredibile. Il difensore rumeno, con trascorsi ai rivali della Dinamo Bucarest, compie l’impresa. Prima segna il suo rigore, poi ne neutralizza due, regalando di fatto la qualificazione alla propria squadra. Il Ludogorets ringrazia il proprio eroe e conquista cosi l’accesso ai gironi di Champions League 2014-2015.

Parole di Luca Vanni

Da non perdere