Coronavirus, Zampa: "Natale solo con parenti stretti"

Non sarà una festa solitaria, assicura la sottosegretaria alla Salute, spiegando che le famiglie potranno riunirsi, ma solamente tra parenti stretti

Natale

Foto Getty Images | Dan Kitwood

Mentre nuovi lockdown calano su tutto il territorio nazionale, sono in tanti a chiedersi come sarà il prossimo Natale. Secondo le ultime dichiarazioni della sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, presto arriverà un provvedimento sul Natale.

“Natale solo con parenti stretti”

Non deve essere un Natale solitario, ma le famiglie potranno riunirsi nel nucleo ristretto“, ha dichiarato Zampa in un’intervista a La Stampa. Ma chi sono i parenti stretti? “Parenti di primo grado, fratelli e sorelle“, risponde. “E’ bene che restino molte delle attuali restrizioni, magari con allentamenti per alcuni esercizi“, aggiunge la sottosegretaria alla Salute.

“Non possiamo aspettare”

Questa epidemia – continua la sottosegretaria alla Salute – va affrontata con una grande razionalità, che misuri l’impatto delle azioni messe in atto. Ma siamo tutti consapevoli che se il trend non muta, nessun servizio sanitario al mondo potrebbe reggere“. Se le misure adottate si rivelassero inefficaci, “nessuno attenderà fino all’ultimo“, dichiara Zampa. E aggiunge: “Bisogna combattere contro il tempo e nessuno farà tardi, tanto meno il ministro Speranza“.

“Mancano i controlli”

Poi la critica a chi va in giro senza mascherina o siede al bar senza rispettare il distanziamento. “Non vedo controlli e sanzioni“, lamenta Sandra Zampa. A suo avviso, “è passata una narrazione minimalista e molti scienziati e molti politici non hanno contribuito a mantenere il rigore necessario“.

Il vaccino

Sulla questione del vaccino, di cui ieri la Pfizer ha dichiarato l’efficacia al 90%, la sottosegretaria prevede che “i cittadini comuni potranno essere vaccinati entro l’estate. Ma anche i medici di base – precisa Sandra Zampa – devono in questa fase fare la loro parte, con visite e tamponi, altrimenti rischiano la convenzione con lo Stato“.

Per quanto concerne il vaccino, la sottosegretaria alla Salute spiega inoltre che l’Italia ha fatto un ordinativo che basta a coprire tutta la popolazione: “abbiamo prenotato 70 milioni di dosi“. Il vaccino avrà un costo molto basso, “all’incirca sotto i 5 euro“, precisa Zampa.

Parole di Alanews

Da non perdere