Formula 1, Hamilton preoccupato per il Covid al Nurburgring

Il pilota Mercedes si è detto preoccupato dopo la scoperta che un membro del team meccanico è risultato positivo al Coronavirus. Oltre a questo, dovrà affrontare il meteo incerto del Nurburgring

Formula 1, Hamilton preoccupato per il Covid al Nurburgring

Getty Images | Mark Thompson

Non sarà un fine settimana di gara facile per Lewis Hamilton. Il Gp dell’Eifel riserva al campione della Mercedes diverse sfide: il tracciato, famoso per la sua insidia, il peso di raggiungere Michael Schumacher a quota 91 vittorie in Formula 1 e il maltempo, che ha fatto saltare le prove libere del venerdì. A tutto questo si aggiunge la positività al Coronavirus di un membro del team meccanico.

Covid-19 in Mercedes: “Il caso gestito in linea con i protocolli FIA”

Un positivo a Covid-19 nel team Mercedes. La scuderia campione del mondo ha spiegato che la persona positiva attualmente si trova in isolamento. Non si conosce l’identità, di sicuro però nessuno dei due piloti, né Hamilton né Bottas, che hanno infatti partecipato alle conferenze stampa nel paddock.

Possiamo confermare che un membro del team è risultato positivo al test per il COVID-19”, scrive la scuderia tedesca in un post Twitter. “Non posso dire quale impatto avrà su questo fine settimana. Ce ne sono molte di persone eccellenti nel team, non si basa solo su una persona”, ha commentato Hamilton.

È importante che tutti nel mondo ricordino che il virus è ancora presente, quindi è importante che tutti continuino a usare mascherine e distanziamento sociale”, ha spiegato il campione Mercedes senza nascondere la sua preoccupazione. “Non so dire cosa significhi questa situazione per il nostro team, che resta comunque un gruppo fantastico”.

Il Gran Premio dell’Eifel al Nurburgring

Non ci voleva questa preoccupazione per il campione del mondo impegnato in un difficile weekend di gara al Nurburgring, in Germania. Il tracciato è famoso tra gli appassionati per essere particolarmente insidioso, già teatro dell’incidente di Niki Lauda nel 1976.

I suoi 5148 metri, infatti, offrono un solo vero punto di sorpasso, nell’ultimo settore. Il meteo non è d’aiuto, le prime prove libere di venerdì sono state sospese proprio a causa del maltempo e i piloti non potranno scendere in pista fino a un miglioramento delle condizioni. Un tracciato storico per la F1 dove si ripete il copione appena visto in Russia: le Mercedes padrone del mondiale e Hamilton che, dopo la distrazione dell’ultima gara sulla pista di Sochi, proprio in Germania avrà una nuova opportunità di eguagliare il record di un altro campione, Michael Schumacher e le sue 91 vittorie. 

Parole di Alanews

Da non perdere