Bollettino di oggi: 10.874 nuovi contagi e 89 vittime. La curva torna a salire

Dopo il lieve calo di ieri, torna a salire la curva dei contagi con 10.874 nuovi casi e 89 vittime. Dopo la Lombardia anche la Campania si prepara al coprifuoco

bollettino 20 ottobre

Foto Getty Images / Jane Barlow - WPA Pool

Torna a salire la curva dei contagi, che oggi supera nuovamente la soglia dei 10mila nuovi casi. Sono 10.874 i nuovi contagi registrati oggi, 20 ottobre, dal Ministero della Salute, con 144.737 tamponi, in confronto ai 9.338 registrati ieri con 98.862 tamponi. In aumento anche i decessi con 89 vittime (+16), ieri erano state 73.

I numeri dall’inizio della pandemia

Gli attualmente positivi su tutto il territorio nazionale sono 142.739. Il totale dei contagi dall’inizio della pandemia è ora di 434.449, mentre il conteggio delle vittime sale a 36.705.

Cresce la pressione sulle terapie intesive

Preoccupa la situazione negli ospedali. Infatti, all’aumentare dei contagi, cresce rapidamente la pressione sulle terapie intensive. Oggi, 20 ottobre, sono 73 in più i ricoverati in terapia intensiva, per un totale di 870. Si registra anche un’impennata per i ricoveri con sintomi: sono 778 più di ieri, portando il totale a 8.454. Mentre i pazienti in isolamento domiciliare sono 133.415.

Cresce il numero dei guariti/dimessi

Mentre la curva dei contagi cresce, scende invece al 7,5 % l’incidenza del numero di persone risultate positive, in relazione al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri la percentuale dei positivi al Coronavirus individuata era al 9,4%: questo vuol dire che su 100 test eseguiti 9 erano risultati positivi. Oggi, 20 ottobre, sono 2.046 i guariti, in crescita rispetto a ieri, quando erano stati solo 1.498.

Al primo posto la Lombardia

La regione con il maggior numero di contagi rimane sempre la Lombardia con 2.023 nuovi casi, seguita dal Piemonte con 1.396 contagi e dalla Campania con 1.312 casi. Nel Lazio i nuovi casi sono, invece, 1.224. Le cifre attestano una diminuzione dei nuovi casi in Emilia-Romagna, Veneto, Toscana e Marche.

La Campania annuncia il coprifuoco

Mentre si apre uno spiraglio di speranza sul possibile arrivo di un vaccino ai primi di dicembre, il tema di oggi sono le restrizioni a livello locale. In particolar modo, in Campania, dove il presidente di regione Vincenzo De Luca ha annunciato il coprifuoco da venerdì alle 23. Si tratta della stessa procedura con cui la Lombardia ha avanzato la proposta ieri e che verrà messa in atto sul territorio lombardo a partire da giovedì 22 ottobre.

Parole di Alanews

Da non perdere