Covid, bollettino 1 dicembre: 19.350 nuovi casi e 785 vittime

Cala quasi del 2% rispetto a ieri il tasso di positività, ovvero il rapporto tra nuovi contagi e test effettuati, che oggi si attesta al 10,6%

test tampone Covid-19

Getty Images | Niels Wenstedt

Il bollettino sull’andamento della pandemia di Covid-19 di oggi, 1 dicembre, pubblicato come di consueto dal Ministero della Salute registra 19.350 nuovi contagi a fronte di  182.100 tamponi processati nelle ultime 24 ore, mentre i decessi oggi sono stati 785. Ieri i nuovi casi erano stati 16.377, su i 130.524 tamponi processati, con 672 morti.

Oggi abbiamo 19.350 positivi, in aumento rispetto a ieri ma 180mila tamponi contro i 130mila di ieri“, commenta il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza. “Rispetto a una o due settimane fa situazione in miglioramento“, ma precisa che questo “non vuol dire che sia di tutta tranquillità, tutt’altro“.

In calo il tasso di positività

Ma arriva un segnale di timida positività. Infatti, cala quasi del 2% rispetto a ieri il tasso di positività, ovvero il rapporto tra positivi al virus e test effettuati. Oggi si attesta così al 10,6%, in calo dell’1,9% rispetto a ieri, quando il tasso di positività registrato era al 12,5%. “Abbiamo incidenze ancora elevate – ha commentato Rezza con un Rt che scende. Rispetto al numero di tamponi siamo di poco al di sopra del 10%“. E aggiunge: “Percentuale che tende ad abbassarsi ma ancora abbastanza critica“.

Alto il numero delle vittime

Rimane invece elevato il numero dei decessi che oggi, 1 dicembre, si attesta a 785 vittime, mentre ieri era stato di 672. “Purtroppo sappiamo che si tratta dell’ultimo indicatore a calare – ha spiegato Gianni Rezzaè naturale che abbiamo una scia così lunga“. 

Cala la pressione sulle terapie intensive

Sono 743.471 i cittadini in isolamento domiciliare, per un totale che supera il milione, attestandosi a 1.620.901, dall’inizio della pandemia, mentre il dato complessivo dei tamponi sale a 22.127.199. Sono, invece, oltre tremila i pazienti in terapia intensiva, in calo di 81 unità rispetto a ieri, secondo l’ultimo bollettino del 1 dicembre, diramato dal ministero della Salute. I ricoverati nei reparti ordinari sono ora 32.811, in calo di 376 rispetto a ieri.

Il numero di guariti o dimessi

Il numero di guariti ha raggiunto quello dei positivi. Secondo gli ultimi dati del nuovo bollettino del ministero della Salute, gli attualmente positivi registrati oggi, 1 dicembre, in Italia, sono 779.945, mentre i guariti sono 784.595, con una differenza di appena 4.650 casi.

Un anno dall’inizio della pandemia

È passato esattamente un anno oggi, martedì 1 dicembre, dall’inizio della pandemia da Coronavirus. Il primo dicembre del 2019, infatti, è stato il giorno in cui il primo uomo, nella città di Wuhan, in Cina, mostrava i sintomi di Covid-19, in quel momento una malattia alla quale non era ancora stato dato un nome. Da Wuhan, metropoli cinese da 11 milioni di abitanti, è partita la seconda pandemia del secolo, che, nel giro di poche settimane, è passata da essere locale a mondiale.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.

Da non perdere