Coronavirus: Amuchina e mascherine finite, è psicosi collettiva sui social

Il panico serpeggia sui social, dove molti lamentano le speculazioni sul prezzo dell'amuchina e delle mascherine, e altri hanno condiviso formulazioni fai-da-te di disinfettanti naturali inefficaci per contrastare la diffusione del coronavirus.

mascherina per coronavirus

Foto Shutterstock | di Rodrigo Reyes Marin

Da quando il Coronavirus è in Italia la psicosi di poter contrarre l’infezione virale si è diffusa a macchia d’olio molto più del covid-19 stesso. L’epidemia più pericolosa che si sta diffondendo sul territorio nazionale sembra essere il panico irrazionale. In pochi giorni la gente, al nord come al sud, si è riversata in massa nei supermercati lasciando vuoti gli scaffali di cibo a lunga conservazione e altri beni di prima necessità. Tutti sono impegnati nella corsa ad accaparrarsi gel disinfettanti per le mani (Amuchina) e mascherine per Coronavirus al fine di proteggere naso e bocca.

Speculazione Amuchina: gel a prezzi stellari

Gel disinfettante per le mani e mascherine per Coronavirus sono rapidamente esaurite un po’ ovunque. Farmacie, negozi, supermercati sono rimasti sprovvisti di forniture, vista l’enorme richiesta. Anche online tali prodotti sono stati messi in vendita a prezzi stellari e, in alcuni casi, si è assistito a una vera e propria  speculazione. Su alcuni siti i venditori online hanno messo in vendita dodici bottigliette di ‘Amuchina gel disinfettante’ a oltre 200 euro, quando di norma sono venduti a pochi euro al pezzo.

Coronavirus e psicosi collettiva sui social

E se i rifornimenti di merci (deperibili e non) sono regolari e continuativi con i magazzini che funzionano a pieno ritmo, resta invece più difficile l’approvvigionamento di gel disinfettanti e mascherine che sono andati esauriti e per i quali si conta di assortire le scorte nei prossimi giorni. Il panico serpeggia anche sui social, dove in molti hanno lamentato le speculazioni sul prezzo dell’Amuchina, e altri hanno condiviso formulazioni fai-da-te di disinfettanti naturali non proprio efficaci per contrastare la diffusione del Coronavirus.

LEGGI ANCHE CORONVIRUS IN ITALIA: TUTTE LE ORDINANZE REGIONE PER REGIONE

Fake news e false ricette di amuchina fai da te

Bicarbonato e limone servono senza dubbio a pulire le superfici interne del nostro frigo o a togliere il calcare dalla moka, ma non sono efficaci contro i virus. Inoltre per la corretta disinfezione delle mani non basta semplicemente diluire in acqua la candeggina con cui sbianchiamo il bucato e lavarsi con questa miscela. Occorre fare un po’ di chiarezza per non perdersi tra le fake news che circolano sul web.

Premesso che l’Amuchina viene commercializzata in diverse formulazioni in base all’uso previsto, essa non è candeggina, anche se spesso il disinfettante alla base della formulazione è cloro o proprio ipoclorito di sodio. Questa formulazione si usa, ad esempio, per lavare frutta e verdura cruda, ma nessuno penserebbe mai di usare la candeggina per lavare una mela, semplicemente perché non è formulata (né registrata) per uso alimentare.

Diluire la candeggina (ipoclorito di sodio) in acqua non serve a produrre un buon disinfettante per le mani. Non equivale, cioè, al prodotto Amuchina gel che si usa per disinfettare le mani, ma si può usare per le superfici. Il perché appare chiaro anche se si legge la lista ingredienti.

Come preparare un disinfettante naturale per le mani

Per disinfettare correttamente, l’ipoclorito di sodio deve essere adeguatamente concentrato e si deve lasciare agire a contatto per un determinato tempo, anche 10 minuti e oltre. Dato che per lavare le mani si impiegano pochi secondi, risulta chiara l’inefficacia dell’ipoclorito come disinfettante per le mani. Infatti l’Amuchina in gel che si usa per tale scolo è a base di alcool etilico e non di ipoclorito di sodio. Questo perché l’alcol etilico (ma anche l’alcol isopropilico), concentrato tra il 60% e l’80%, disinfetta la pelle pulita in pochi secondi.

Per fare un vero disinfettante naturale per le mani fai da te basta seguire la formulazione rilasciata dall’OMS, e preparare una miscela di alcol etilico (al 96%, 833 ml), acqua ossigenata (al 3%, 42 ml), 15 ml di glicerina (al 98%) e acqua distillata quanto basta per arrivare a un litro.

Ricordiamo ancora una volta che per prevenire contagi da patogeni come il Coronavirus e disinfettare le mani in modo sicuro basta lavarsi spesso e in maniera corretta: almeno 60 secondi, usando un sapone normale (non occorre necessariamente un antibatterico) insistendo bene sul palmo, sul dorso e anche tra un dito e l’altro.

LEGGI ANCHE 10 CONSIGLI PER PREVENIRE IL CONTAGIO DA CORONAVIRUS

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere