Conte: "Rifonderemo il Movimento 5 Stelle"

L'ex premier Giuseppe Conte, durante l'assemblea di ieri, ha parlato della rifondazione del Movimento e del nuovo Statuto, che conterrà una definizione più chiara dei ruoli interni

Giuseppe Conte

Giuseppe Conte - Foto Getty Images | Elisabetta Villa

L’ex premier Giuseppe Conte, durante l’assemblea di ieri, giovedì 1 aprile, dei gruppi parlamentari grillini su Zoom, e trasmessa sulla pagina Facebook del Movimento, ha parlato di “rifondazione del Movimento 5 Stelle”.

Conte ha infatti detto: “Oggi sono qui con voi perché, dietro sollecitazioni di tantissimi di voi, a partire da Beppe Grillo, ho raccolto una sfida che voglio racchiudere qui in un concetto forte ben preciso: rifondare il Movimento 5 Stelle”.

L’ex premier ha inoltre spiegato che l’operazione non sarà né di marketing politico né tanto meno di restyling del Movimento 5 Stelle. Infatti, la “riforma” del M5S sarà eseguita “senza negare i valori del passato che vi hanno portati sin qui”.

Nuovo statuto con definizione chiara dei ruoli interni

Conte ha spiegato, durante l’assemblea con gli altri gruppi parlamentari grillini, che proporrà “un nuovo statuto” che non rinneghi quello che è stato, ma riesca a definire “un chiaro assetto interno” del Movimento 5 Stelle, con una ripartizione chiara dei ruoli. Quindi, secondo Conte, una struttura che aiuti i 5 Stelle a “definire con chiarezza la linea politica” del Movimento.

Inoltre, l’ex premier ha spiegato che saranno favoriti dei “forum permanenti” che serviranno a sollecitare iniziative rivolte ai cittadini, senza però chiedere “tessere o iscrizioni”. Quindi, tutti potranno partecipare, come singoli o come associazioni, senza l’obbligo di essere iscritti al Movimento 5 Stelle.

Conte: “La politica non deve lasciarsi accecare dalla polemica”

“In passato il Movimento ha fatto ricorso a espressioni giudicate spesso aggressive, ma ogni frase ha la sua storia. La politica non deve lasciarsi accecare dalla polemica, deve cercare profondità di pensiero e riconoscere anche la bontà delle idee altrui” ha affermato Conte durante l’assemblea, trasmessa in diretta sulla pagina Facebook del Movimento.

E ha inoltre aggiunto: “Chiedo a tutti voi, a tutti gli iscritti, a tutti coloro che parteciperanno a questa nuova stimolante impresa di continuare a fare ricorso, ieri come oggi, come sempre, a due fondamentali qualità: onestà e coraggio. Onestà perché qualsiasi iniziativa politica è credibile e sostenibile solo se portata avanti con trasparenza, con rettitudine, con correttezza. E poi coraggio perché le sfide che attendono il Paese, le urgenze dei cittadini richiedono coraggio, che è una qualità che non solo invoca determinazione di intenti, ma anche generosità d’animo”.

Conte, nel suo lungo intervento, si è espresso anche sulla struttura del Movimento. Secondo quanto emerso durante l’assemblea, saranno istituiti un Centro di formazione permanente e un Centro dedicato ai gruppi di lavoro permanenti.

Inoltre, i pilasti nella Carta dei principi e dei lavori saranno, come ha detto Conte: il rispetto della persona, un’ecologia integrale, la giustizia sociale, il principio democratico, il rispetto della legalità, l’importanza dell’etica pubblica e l’importanza della cittadinanza attiva.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere