Cina: non può camminare, l’amico lo porta a scuola in spalla da tre anni

Da tre anni un giovane di 18 anni aiuta l'amico di 19 accompagnandolo in spalla a scuola, per frequentare insieme le lezioni.

Cina: non può camminare, l’amico lo porta a scuola in spalla da tre anni

Se vivi in Cina e sei disabile la vita può essere molto più complicata che altrove. Il giovane Zhang Chi è malato di distrofia muscolare, una malattia che porta alla degenerazione dei muscoli e quindi rende i movimenti molto difficili. Grazie al suo amico Xie Xu, può continuare a frequentare la scuola superiore nonostante non possa camminare. Xie infatti, da tre anni, lo porta in spalla e lo accompagna in istituto a Xuzhou, dove insieme studiano.

La storia e le foto dei due studenti che frequentano una scuola superiore a Xuzhou, nella Cina settentrionale, ha commosso molti utenti di Internet. In qualche modo la vicenda ricorda quella di Yu Xukang, padre quarantenne divorziato che ogni giorno porta il figlio disabile nella scuola più vicina, percorrendo 4,5 miglia quattro volte al giorno. Ill Daily Mail lo ha nominato lo scorso anno ”padre dell’anno”, e noi ne avevamo parlato qui, insieme alle storie di altri padri straordinari.

L’amicizia fra questi studenti e la dedizione di Xie hanno generato altre buone azioni. ”È una storia toccante che può essere di ispirazione per molti altri”, ha commentato il vicepreside della Daxu High School, l’istituto frequentato dai due ragazzi. Guo Chunxi ha ribadito: ”Non fanno parte della stessa famiglia, ma è come se lo fossero: Xie si è occupato di Zhang tutti i giorni per gli ultimi tre anni”.

A breve Xie potrebbe essere ammesso al Nanjing Polytechnic Institute. Se supererà l’esame di ammissione, dovrà separarsi dal suo amico. La speranza è che Zhang trovi qualcun altro disposto ad aiutarlo. Il Dipartimento di Stato americano ha recentemente reso noto che a livello nazionale si stima che siano circa 243.000 i minori disabili costretti a rinunciare alla scuola.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere