Chiedeva l'elemosina ma era milionaria

chiede elemosina ma e milionaria

Alla morte di Fatima Othman, 52enne che ha trascorso la vita da mendicante per le strade del Libano, chi la conosceva non credeva che potesse essere vero. Le voci che circolavano parlavano di soldi, tanti soldi che la donna conservava in una banca. In molti hanno pensato a una bufala, era conosciuta come una clochard, povera e senza un tetto che la potesse riparare. E invece, indagando, le autorità hanno scoperto tutta la verità.

Fatima Othman è stata trovata senza vita in un’auto abbandonata alla periferia di Beirut, la capitale del Libano. E’ morta per un attacco di cuore.

Ferita durante la guerra in Libano, aveva perso gli arti, ma era diventata già famosa quando diventò virale una sua foto che riprendeva un militare che l’aiutava.

Vicino al suo corpo la polizia ha trovato un sacchettino contenente 3mila dollari.

Poi gli agenti hanno messo mani nei suoi documenti, rinvenendo un libretto di deposito che recava il nome di una banca locale.

[npleggi id=”https://www.nanopress.it/curiosita/2015/10/16/vive-come-un-senzatetto-ma-ha-un-patrimonio-milionario/95375/” testo=”Vive come un senzatetto a Padova ma ha un patrimonio milionario”]

E’ stato dunque accertato che la signora che passava le giornate a chiedere l’elemosina aveva in realtà un conto corrente pieno di denaro.

Soldi che in effetti le avrebbero permesso di vivere nell’agio, ma che per chissà qualche motivo, la donna – disabile – non aveva mai adoperato.

Sul conto corrente a suo nome c’erano tante lire libanesi, equivalenti a circa un milione di dollari statunitensi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere