Castelleone: 40enne muore accoltellato durante una rissa in un bar

A Castelleone, in provincia di Cremona, è morto in seguito ad una rissa un uomo di 40 anni. L’uomo sembrerebbe essere stato accoltellato. Adesso l’aggressore, un uomo di 33 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

Giovanni Senatore
Giovanni Senatore – Nanopress.it

Secondo quanto riportato dalle forze dell’ordine in seguito ad una prima indagine dei fatti, sembrerebbe che i due fossero in un primo momento seduti insieme ad un tavolino di un bar vicino alla piazza.

Ad un certo punto è successo l’inaspettato. Il più giovane in seguito ad un diverbio scoppiato tra i due ha accoltellato l’uomo di 40 anni. Questo è stato poi portato urgentemente in ospedale, dove è poi morto questa mattina.

I fatti che hanno portato alla morte Giovanni Senatore

Il diverbio esploso tra i due di fronte agli occhi increduli dei passanti ha delle motivazioni ancora da esaminare e chiarire. Sta di fatto che il  40enne, Giovanni Senatore, è morto dopo essere stato accoltellato durante la lite.

Il fatto è avvenuto in un bar a Castelleone, in provincia di Cremona. In seguito all’evento scioccante, l’uomo di 33 anni, residente nel Cremonese, è stato prontamente arrestato e accusato di omicidio.

Secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine richiamate sul posto dell’aggressione, l’episodio è avvenuto intorno alle 21.30 di ieri sera. I due uomini, uno di 40 e l’altro di 33, erano seduti ad un tavolo di un bar vicino alla piazza del Comune.

Agenti di polizia
Agenti di polizia – Nanopress.it

Ad un certo punto fra i due è scoppiato un diverbio finito poi in tragedia. Tra calci e pugni, l’uomo di 33 anni ha estratto un coltello e ha ferito gravemente Giovanni Senatore, che si è accasciato a terra.

In un attimo la situazione è degenerata e l’uomo di 40 anni è stato accoltellato. Le ferite riportate dall’uomo erano molto gravi e pertanto è stato trasferito d’urgenza in ospedale.

Non è stato possibile salvare Giovanni

Non sono serviti a nulla i tentativi di salvarlo. Giovanni Senatore è infatti morto questa mattina all’ospedale. A quanto pare inoltre, i motivi della lite sono ancora da definire. 

Dopo l’aggressione, secondo alcuni testimoni l’uomo ha lasciato Senatore in un lago di sangue scappando via dal luogo degli eventi. I militari lo hanno poi raggiunto a casa sua, dove si era nascosto. 

L’uomo è ora stato arrestato e accusato di omicidio. Proseguiranno ora le indagini per chiarire i fatti e ricostruire l’evento che si è consumato ieri a Castelleone, in provincia di Cremona.