Cashback Postepay: oggi è l’ultimo giorno per ottenere il rimborso

Poste Italiane ha avviato tempo fa questa iniziativa che prevede di ricevere 1 euro di rimborso su pagamenti di minimo 10 euro. Questo rimborso avviene solo per i pagamenti in alcuni punti vendita selezionati.

Pagamento con pos
Pagamento con pos – Nanopresss.it

Gli acquisti effettuati con una Postepay saranno rimborsati fino a un tetto massimo di 10 euro per ogni singola transazione. Questa iniziativa, promossa da Poste Italiane, è valida solo in alcuni punti vendita selezionati.

Per poter partecipare è necessario scaricare l’App di Poste ed essere in possesso di una carta di debito o prepagata Postepay. Dopo averla registrata sull’applicazione, sarà possibile usufruire dell’iniziativa.

Vediamo come funziona e come richiedere il rimborso.

L’iniziativa cashback di Poste Italiane 

Conclusosi tempo fa il cashback di Stato, che dopo poco tempo il governo ha bloccato, molte aziende come Poste Italiane hanno deciso di avviare per i propri clienti dei programmi simili.

Il governo aveva avviato questa iniziativa valida per tutti i pagamenti tramite pos, senza discriminazioni sulla carta utilizzata.

Tutto era gestito dell‘app IO. Ogni pagamento effettuato con la carte, previamente registrate sull’app, riceveva un rimborso del 10%.

Cashback di Stato con l'app IO
Cashback di Stato con l’app IO – Nanopress.it

Quello avviato da Poste Italiane è diverso in alcuni aspetti rispetto al primo.

Postepay Cashback infatti garantisce ai possessori di carte appartenenti a Poste Italiane di ricevere un rimborso pari ad 1 euro per ogni spesa superiore a 10 euro.

Ci sono però delle regole da rispettare per poter avere indietro una parte dei soldi spesa.

L’iniziativa infatti è valida solo in alcuni punti vendita selezionati, che hanno scelto di aderire.

Per scoprire quali sono, basta accedere all’app Postepay e nella sezione “Vicino a te” è possibile prendere visione dell’elenco completo di questi punti vendita.

Fate attenzione però, perché oggi giovedì 30 giugno scade questa iniziativa avviata e promossa da Poste Italiane.

Come funziona il cashback di Poste Italiane?

Per ricevere il rimborso sui propri acquisti, basterà scaricare l’app di Postepay e collegare la propria carta di debito o prepagata.

Al momento dell’acquisto, nei punti vendita aderenti, sarà presente un QR code che potrà essere scansionato dall’apposita sezione presente nell’applicazione precedentemente scaricata.

Scannerizzando questo codice, vi verrà richiesto di inserire l’importo e confermare la transazione.

In questo modo l’app tiene traccia dei pagamenti e del relativo rimborso.

Dall’iniziativa sono stati esclusi tutti i pagamenti con carta Postepay negli Uffici Postali o il pagamento di bollettini nei tabaccai.

Sono invece accettati gli acquisti nel supermercato Esselunga e per l’acquisto del carburante nelle stazioni di servizio targate ENI o IP.

Possiamo dire che il funzionamento del cashback avviato da Poste italiane è un po’ più complesso rispetto a quello di Giuseppe Conte, ma ugualmente valido.

L’unica differenza che penalizza gli acquirenti è che il programma è funzionante solo per i possessori di carte Poste Italiane ed è attivo esclusivamente nei punti vendita aderenti.

Il bonus di cui abbiamo parlato, inoltre, è in scadenza.

Rimane perciò ancora pochissimo tempo per poter usufruirne. Oggi infatti è l’ultimo giorno.

Mancano dunque poche ore per poter richiedere gli ultimi rimborsi, ma quando è stato avviato, Poste Italiane ha sempre posticipato di un mese la scadenza. 

Chissà se anche questa volta ci sarà un’ulteriore proroga.