Carta stagnola, mettila sui termosifoni: risparmi un mucchio di soldi in bolletta

L’inverno sta arrivando e, con esso, anche il costante abbassamento di temperature tipico dei mesi più freddi. Le famiglie italiane, dunque, si preparano ad accendere i termosifoni, ma anche a un conseguente e sostanziale aumento delle bollette. Ecco, a tal proposito, come può accorrere in nostro aiuto un semplice foglio di carta stagnola.

Carta stagnola nei termosifoni
Carta stagnola nei termosifoni – Nanopress.it

Il caldo, il sole che scotta e le giornate trascorse in spiaggia stanno diventando, pian piano, un dolce e lontano ricordo, mentre continuiamo ad addentrarci sempre di più nella stagione invernale.

Quello che spaventa di più le famiglie italiane, però, non è il freddo o l’arrivo della pioggia, bensì l’aumento delle bollette di gas ed elettricità a cui siamo destinati ad andare in contro. Questo è un problema che attanaglia ognuno di noi specialmente in inverno in quanto, per scaldarsi, c’è bisogno di ricorrere all’accensione di termosifoni e radiatori.

Tutti temiamo il momento in cui, tra qualche mese, saremo chiamati a pagare le prime bollette di gas e luce, ma esiste un piccolo trucco che, se utilizzato, ci consentirà non solo di risparmiare, ma anche di evitare che il calore emanato dai termosifoni si disperda oltremodo. Scopriamo insieme il metodo da utilizzare.

Perché apporre della carta stagnola dietro ai termosifoni

Quanti di noi si sono spesso lamentati della troppa dispersione di calore che avviene in casa durante l’inverno? Tante, purtroppo. Ci siamo anche chiesti, inoltre, come fare per evitare che ciò accada, riuscendo così a godere di una temperatura più piacevole e, al tempo stesso, ridurre il costo delle bollette.

In casi come questi possiamo avvalorarci dell’utilizzo, spesso sottovalutato, dei cosiddetti rimedi casalinghi i quali, in maniera facile ed economica, ci permettono di ovviare a quasi ogni tipo di problema. Per evitare la dispersione di calore emanata dai radiatori, non ci resta che servirci di una cosa che tutti conserviamo nelle nostre cucine: la carta stagnola.

Carta stagnola per evitare dispersione di calore
Carta stagnola dietro al termosifone – Nanopress.it

Per applicare tale metodo non dobbiamo fare altro che posizionare della carta stagnola tra la parete e i radiatori. Essa, infatti, impedirà che i muri assorbano parte del calore, specie quando i termosifoni sono posti in punti della casa in cui sono presenti balconi e finestre.

La carta stagnola posta lungo tutta la superfice posteriore dei radiatori, infatti, aiuterà a trattenere il calore tra le mura domestiche. Per rendere ancora più efficace tale metodo, possiamo ricorrere anche all’utilizzo di pannelli di polistirolo, da apporre semplicemente tra le pareti e la stagnola.

I benefici dei pannelli termoriflettenti

Utilizzare la carta stagnola come isolante termico è un metodo molto efficace e a bassissimo costo, e se, così facendo, constatassimo dei reali miglioramenti, è possibile ricorrere all’installazione di appositi pannelli termoriflettenti.

Il funzionamento di tali dispositivi è il medesimo della stagnola: posto tra i termosifoni e la parete, il pannello riflette il calore all’interno dell’appartamento evitando che i muri disperdano il calore all’esterno.