Canna fumaria, il trucchetto per pulirla alla perfezione: basteranno pochi secondi

È arrivato il momento di pulire bene la canna fumaria e basteranno pochi secondi, con questo trucchetto innovativo e semplice.

Canna fumaria sporca
Canna fumaria sporca – Nanopress.it

L’estate ci sta abbandonando e le temperature iniziano a scendere, per questo motivo è il momento di pensare ai lavori di manutenzione per prepararsi all’inverno. Non si tratta solo di pulire casa internamente ed esternamente, ma anche di pensare alla manutenzione della canna fumaria e degli impianti di riscaldamento, al fine di non dover rischiare rotture di vario tipo durante il loro uso invernale.

Per chi possiede un camino – o comunque un qualsiasi cosa che abbia una canna fumaria – è necessario eliminare tutti i residui e i detriti al suo interno. È un operazione da eseguire correttamente e periodicamente, anche più volte nell’arco dell’anno per evitare il pericolo incendio all’interno della propria abitazione.

Come fare? Ecco un trucchetto facile e veloce da mettere subito in atto.

Caminetto acceso in inverno
Caminetto acceso in inverno-NanoPress.it

Cosa succede se non si pulisce la canna fumaria?

La canna fumaria è un elemento importante che deve essere mantenuto e preservato al meglio, onde evitare incidenti e incendi. Spesso, la sua pulizia viene sottovalutata ed è importante che saltuariamente sia uno spazzacamino professionista ad operare direttamente.

In Italia sono ancora tantissime le persone che hanno un camino in casa e durante le stagioni in cui non si usa, la canna fumaria si riempie di carbone  – fuliggine – scarti di vario tipo e sostanze catramose.

La fuliggine – se non eliminata – si deposita su tute le pareti della canna fumaria. Di conseguenza, si restringe il diametro e ne ostruisce il passaggio compromettendo il suo funzionamento. In alcuni casi, gravissimi, le temperature interne dell’elemento aumentando sino a provocare incendi.

Ovviamente, non pulire la canna significa anche ritrovarsi con i muri anneriti di casa soprattutto intorno al camino.

Pulire la canna fumaria con un trucchetto curioso

Per operare al meglio, si puliscono prima i muri anneriti e poi la canna fumaria. La prima cosa da fare è aprire le finestre e indossare la mascherina, oltre che i guanti.

Subito dopo effettuare dei movimenti dall’alto verso il basso, con una spugna in lattice. Subito dopo, riempire la bacinella con dell’acqua e versare una goccia di detersivo e due cucchiai di acido citrico per ogni litro.

Donna davanti al camino in inverno
Donna davanti al camino in inverno-NanoPress.it

Adesso è il momento di immergere una spugna per pulire il pavimento, per poi asciugare con un asciugamano pulito tamponando (senza sfregare). Ripetere l’operazione sino a quando il muro non sarà di nuovo bianco aiutandosi poi con una mano di vernice.

Ora, far salire il riccio lungo la canna fumaria sino a quando non si raggiunge il comignolo con 5 passate. Ripetere l’operazione sino a quando tutti i detriti e la fulligine non saranno stati rimossi.

Il camino è pronto per essere acceso.

Camino acceso
Camino acceso-NanoPress.it