Brian May: il chitarrista dei Queen oggi compie 75 anni

Nel giorno del suo 75esimo compleanno, ripercorriamo insieme la vita del chitarrista e fondatore dei leggendari Queen.

Brian
Il chitarrista dei Queen, Brian May – Nanopress.it

Brian Harold May nasce il 19 luglio 1947 in un sobborgo di Londra, sviluppando fin da bambino una passione innata per la musica, che diventerà il centro focale della sua carriera. Il musicista ha fondato i Queen insieme a Freddie Mercury e Roger Taylor, una delle band più importanti di sempre. In occasione del suo compleanno andiamo dunque a scavare più a fondo nella vita dell’iconico chitarrista.

L’origine dei Queen

Brian May incontra il batterista Roger Taylor dal momento in cui comincia a far parte di una band chiamata Smile, scioltasi non molto tempo dopo. I due successivamente incontrano quello che sarà il loro futuro leader, Farrokh Bulsara in arte Freddie Mercury, con cui danno vita ai Queen nel 1970. Qualche anno dopo si aggiungerà anche il bassista John Deacon, completando così la formazione che tutti conosciamo.

Queen
La rockband Queen – Nanopress.it

Inizialmente May tentò di mandare avanti gli studi in parallelo alla carriera musicale, frequentando la facoltà di fisica e astronomia all’Imperial College London. Dopo essersi laureato, intraprende il dottorato di ricerca in astronomia dell’infrarosso, abbandonandolo poco dopo per dedicarsi completamente alla musica.

Il successo e gli ultimi anni

Dopo i primi tre album, il vero e proprio successo arriva con A Night at the Opera, il loro quarto lavoro in studio trainato dal famosissimo brano Bohemian Rhapsody. Nel novembre del 1975 l’album raggiunge il primo posto nella classifica dei dischi più venduti in Inghilterra, arrivando invece al quarto negli Stati Uniti.

In totale vengono vendute 6 milioni di copie in tutto il mondo. L’album ai tempi viene inoltre considerato rivoluzionario, in quanto i brani al suo interno presentano una varietà di generi mai vista prima, dalle ballad, al rock e all’Opera. Da quel momento per i Queen la fama cresce alle stelle, tanto da arrivare anche a suonare al rinomato concerto “Live Aid” nel 1985 allo stadio di Wembley (Londra).

Purtroppo l’attività del gruppo viene frenata dalla morte di Mercury, al quale viene diagnosticato l’AIDS che lo porta via il 24 novembre 1991. Il lutto sconvolge il mondo intero e la band in primis, che per un periodo si ritira dalle scene. Inoltre nel 1997 il bassista Deacon lascia i due compagni, che però tornano a suonare in live per mandare avanti il nome dei Queen e del defunto Freddie. Ancora oggi May e Rogers si esibiscono in tutto il mondo.