Bonus €200 per partita IVA, domande fino al 30 di novembre: lo stanno richiedendo tutti

Buone notizie per il bonus 200 euro per chi ha la Partita IVA con domanda che potrà essere presentata entro e non oltre il 30 novembre. Ecco come richiederlo.

Partita IVA bonus
Partita IVA bonus – Nanopress.it

Finalmente ci sono delle buone notizie per i liberi professionisti e i lavoratori autonomi che speravano da tempo di poter ottenere il bonus da 200euro.

In un momento di grande crisi e perplessità, questi aiuti mettono a disposizione un buon margine per respirare e accumulare ossigeno. Lo stato attuale delle cose è in un punto di non ritorno, per questo motivo anche chi ha una partita IVA vorrebbe ricevere un aiuto concreto da parte del Governo, per ora categoria non considerata. Con questo nuovo step si potranno percepire i 200euro, ma ci sono dei requisiti molto particolari e dettagliati.

Vediamo insieme tutti i dettagli e come si procede per la domanda entro il 30 novembre.

Bonus 200 euro per partita iva entro il 30 novembre

Il bonus 200 euro per le partite IVA è stato un viaggio particolare, perché sin dalla sua introduzione ha escluso alcune categorie. Il decreto legge 50 del 17 maggio 2022 è stato poi pubblicato in Gazzetta Ufficiale, seppur in ritardo e non entro i 30 giorni come stabilito. Il Ministero dell’Economia con quello del Lavoro e Politiche Sociali si sono mossi lentamente e il decreto è andato in vigore più di due mesi dopo.

Il testo evidenziava i bonus 200 euro per le partita iva, rimanendo fermo 20 giorni alla Corte dei Conti e poi sbloccato in queste ore. I media che si occupano di economia e finanza hanno potuto lanciare la notizia confermando una data di settembre come il primo giorno utile per l’invio delle domande.

Questo vuol dire che per le domande online manca veramente pochissimo e si dovrà solo attendere la pubblicazione ufficiale in Gazzetta, previsto per le prossime ore.

Bonus partite iva
Bonus partite iva-NanoPress.it

Chi può richiedere il bonus da 200euro

Questo vuol dire che, al momento, non si può ancora parlare di un bonus 200euro ufficiale per le Partita Iva. Secondo le varie fonti mancherebbe un documento che vada a confermare la data di settembre per la richiesta dell’aiuto e sostegno per tutti i professionisti a gestione separata, dando poi via al click day.

Stretta di mano imprenditori
Stretta di mano imprenditori-NanoPress.it

La domanda dovrà essere presentata all’INPS sul sito ufficiale accedendo al profilo con lo SPID – CIE – CNS oppure facendosi aiutare dagli addetti che rispondono al Call Center o da un CAF.

Requisiti e particolarità

Questa trance del bonus 200 euro sarà erogato ai liberi professionisti, autonomi con reddito che nel 2021 non ha superato i 35mila euro. Dai redditi devono essere esclusi:

  • La casa dove si è residenti
  • I TFR
  • Tutte le competenze che sono soggette a tassazione separata.
Titolare partita iva
Titolare partita iva-NanoPress.it

È inoltre importante:

  • Essere un libero professionista o autonomo
  • Non essere titolare di una pensione
  • Non aver percepito aiuti da 200euro sotto altre forme.