Bollettino Covid 31 marzo: 23.904 nuovi casi e 467 decessi

Aumentano i tamponi e salgono i casi rispetto a ieri, ma per il terzo giorno di fila scende il numero degli attualmente positivi

Bollettino Covid 31 marzo

Foto Getty Images | John Moore

Secondo il bollettino del Ministero della Salute relativo alla giornata di oggi lunedì 29 marzo nelle ultime 24 ore i nuovi casi di Coronavirus sono stati 23.904 (ieri erano stati 16.017). I decessi registrati oggi sono stati 467 (ieri 529).

I tamponi effettuati sono stati 351.221 con il tasso di positività che si attesta al 6,8% (ieri era 5,8%). L’aumento dei nuovi casi nelle ultime 24 ore va di pari passo con un maggior numero di tamponi eseguiti (ieri 301.451).

Sale a 3.584.899 il numero totale di persone che sono risultate positive al Covid da inizio pandemia, mentre i morti salgono a 109.346. I guariti o dimessi totali sono ad oggi 2.913.045: +18.687 rispetto a ieri.
In Italia a oggi i positivi attualmente sono 562.508, -324 rispetto a ieri (dato in negativo per il terzo giorno di fila): il calo è conseguente al fatto che il numero di guariti + vittime supera quello dei nuovi casi registrati oggi.

Cala il numero pazienti ricoverati: nei reparti ordinari sono attualmente 29.180, -51 rispetto a ieri, mentre i casi gravi in terapia intensiva sono a oggi 3.710, -6 posti letto occupati rispetto a ieri: i nuovi ingressi in rianimazione sono stati 283 nelle ultime 24 ore.

A oggi, sono più di 10 milioni gli italiani ai quali è stato somministrato il vaccino e 3.1 ha già ricevuto la seconda dose.

Bollettino 31/03: Lombardia al primo posto per nuovi casi e decessi

Al primo posto per contagi c’è di nuovo la Lombardia con +3.943 nuovi casi. La Regione è al primo posto anche per decessi: 100 nelle ultime 24 ore.

Per quanto riguarda i nuovi positivi, seguono la Lombardia il Veneto (+2.317), il Piemonte (+2.298), la Campania (+2.016), la Puglia (+1.962), il Lazio (+1.800), la Toscana (+1.538) e l’Emilia-Romagna (+1.490).

Per quanto riguarda i decessi, seguono la Lombardia l’Emilia-Romagna (58), Piemonte (39), Lazio (38) e Campania (38).

Situazione varianti

Continuano a preoccupare le varianti: Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, ha spiegato che quella inglese è stata rilevata nell’87% dei campioni analizzati. Particolarmente contagiosa, ha infatti una trasmissibilità maggiore del 35-36%.

L’esperto ha anche annunciato che sono stati trovati dei casi di variante brasiliana in alcune zone del Centro Italia, invitando i cittadini a mantenere sempre grande prudenza.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere