Bollettino Covid-19, 9 marzo: 19.749 nuovi casi e 376 decessi

Scende il tasso di positività, oggi al 5,7%, ma aumentano i nuovi casi e i decessi

Covid operatori sanitari

Foto Getty Images | Emanuele Perrone

In aumento, rispetto alla giornata di ieri, i nuovi casi di contagio da Covid-19. Infatti, secondo il bollettino di oggi, martedì 9 marzo 2021, del Ministero della Salute, i nuovi contagi sono 19.749 nuovi casi, mentre ieri sono stati 13.902. In aumento le vittime. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 376, mentre ieri erano 318.

Tasso di positività al 5,7%

I tamponi effettuati sono 345.336, quasi il doppio rispetto alla giornata di ieri. Il tasso di positività, oggi, è al 5,7%. Dallo scorso 15 gennaio vengono contati sia i tamponi molecolari che quelli antigenici.

Il numero dei positivi a Sars-CoV-2, conteggiando anche morti e guariti, arriva a 3.101.093 dall’inizio della pandemia ad oggi.

I pazienti ricoverati con sintomi da Sars-CoV-2 sono 22.393. Il pazienti ricoverati terapia intensiva sono 2.756, +56 rispetto alla giornata di ieri.  

Sono oltre 1 milione e 700mila le persone che hanno ricevuto entrambe le dosi di vaccino anti Covid-19

Secondo il report, disponibile sul sito del Governo e aggiornato alle 15:31 di oggi, sono 5.668.373 le somministrazioni totali nel nostro Paese del vaccino anti Covid-19. In particolare, 1.721.194 persone hanno ricevuto sia la prima che la seconda dose di vaccino.

Cts chiede modifiche al Dpcm: lockdown nel weekend come a Natale

Per frenare la corsa di Covid-19 il Cts ha chiesto al Governo di inasprire le retrizioni già in atto nelle diverse zone di colore in Italia. Il Comitato Tecnico Scientifico ha chiesto di rimettere in atto il lockdown nelle zone a rischio nei weekend, con la conseguente chiusura sabato e domenica di tutte quelle attività ritenute non essenziali.

Mattarella si è vaccinato contro Covid-19

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è vaccinato oggi allo Spallanzani di Roma. Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere”. E aveva sottolineato l’importanza di “tutelare la propria salute” e “quella degli altri, familiari, amici, colleghi” ha detto a

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.

Da non perdere