Covid-19, il bollettino di oggi: 32.961 nuovi casi e 623 decessi

In Italia superato il milione di casi totali di Covid-19 e sesto posto nel mondo per numero di decessi. Aumentano ancora i ricoveri in terapia intensiva

Coronavirus nel mondo

Foto Getty Images / Emanuele Cremaschi

In calo, rispetto a ieri, i nuovi casi di contagio da Covid-19. Infatti, secondo il bollettino di oggi, mercoledì 11 novembre, del Ministero della Salute, i nuovi contagi sono 32.961.

I tamponi effettuati sono 225.640, quasi 8mila in più rispetto a ieri. Il rapporto tamponi positivi è al 15% (più precisamente al 14,6%). Questo vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 15 sono risultati positivi al Coronavirus. Ieri il rapporto era al 16%.

Superato il milione di casi di Covid-19 in Italia

In aumento invece le vittime. Nelle ultime 24 ore i decessi sono stati 623, mentre ieri erano 580. L’Italia è al sesto posto, secondo la mappa del contagio della Johns Hopkins University, per numero di decessi per Covid-19.

I soggetti positivi a Covid-19 dei quali si ha certezza sono 613.358, +23.248 rispetto a ieri. Oggi è stata superata la soglia di un milione di casi totali in Italia. Infatti, tra attualmente positivi, guariti e deceduti, dall’inizio della pandemia il Paese ha raggiunto quota 1.028.424.

L’Italia, ha spiegato l’Oms nel suo report settimanale, è “tra i cinque Paesi con record di nuovi positivi nella scorsa settimana”.  Un primato piuttosto tragico condiviso con Stati Uniti, Francia, India e Regno Unito.

Continuano a crescere i ricoveri in terapia intensiva

Preoccupa anche la crescita della degenze. Il totale di ricoverati con sintomi da Coronavirus oggi è arrivato a 29.444, +881 rispetto a ieri. Neanche durante la prima ondata della pandemia ci sono state così tante persone ospedalizzate in reparto Covid ordinario.

Continuano a crescere anche i malati più gravi ricoverati in terapia intensiva che nelle ultime 24 ore sono saliti a 3.081, +110 rispetto a ieri. I medici internisti hanno lanciato un nuovo allarme, spiegando che “le strutture sanitarie sono ormai vicine al collasso”.

Le persone guarite o dimesse ad oggi sono 372.113, +9.090 rispetto alla giornata di ieri.

La Lombardia è ancora la regione più colpita da Covid-19

Anche oggi la Lombardia è la Regione più colpita da Covid-19, con 8.180 nuovi casi di contagio. A seguire, sopra quota mille: Campania (+3.166), Veneto (+3.082), Piemonte (+2.953), Toscana (+2.507), Lazio (+2.479), Emilia Romagna (+2.428), Sicilia (+1.487), Puglia (+1.332) e Liguria (1.102). Il Molise è l’unica Regione sotto quota 100 casi. Nelle ultime 24 sono stati infatti registrati 71 nuovi positivi al Coronavirus.

Per quanto riguarda i decessi, solo la Lombardia è sopra quota 100, con 152 vittime nelle ultime 24 ore. La Basilicata, che ieri aveva registrato 0 morti, oggi conta 2 decessi.

L’ipotesi del “lockdown leggero”

La data del 15 novembre sarà cruciale per tutto il territorio italiano. Il governo sta infatti pensando ad un “lockdown leggero” in tutto il Paese che permetta di provare ad abbassare la curva dei contagi ed evitare il collasso degli ospedali senza però emanare un nuovo Dpcm.

Tra le nuove restrizioni introdotte ci potrebbe essere la chiusura, in tutta Italia, di bar, ristoranti ed esercizi commerciali, ad esclusione come sempre di quelli essenziali. Per quanto riguarda la scuola, uno dei grandi temi dall’inizio della pandemia, si starebbe pensando di far tornare gli studenti di tutte le classi alla didattica a distanza.

Parole di Alanews

Da non perdere