Biden si assicura il voto per la legge contro l’inflazione e il cambiamento climatico

La senatrice democratica dell’Arizona concede il sostegno alla amministrazione Biden in cambio di modifiche fiscali.

Biden
Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden – Nanopress.it

Kyrsten Sinema, una senatrice democratica dell’Arizona, ha accettato di votare per il progetto di punta di Joe Biden, che sta vivendo momenti di sollievo tra i tuoni e i fulmini che hanno segnato il suo mandato.

Biden grazie a questa legge cerca i consensi per le elezioni di mid-term

Il leader della maggioranza democratica al Senato Chuck Schumer ha ottenuto il sostegno del senatore ribelle Joe Manchin III del West Virginia la scorsa settimana. E’ stato un passo decisivo e la conquista più celebrata, ma senza il voto di Sinema, l’altro senatore ribelle, non sarebbe servito a nulla.

Questo giovedì, le telecamere dei fotoreporter la cercavano insistentemente. Sapeva di essere la protagonista e ha ottenuto alcune piccole concessioni in cambio del suo voto chiave. Il Senato è diviso in due metà. Democratici e repubblicani hanno 50 senatori e il pareggio viene rotto dalla vicepresidente degli Stati Uniti, Kamala Harris, che ricopre la carica di presidente del Senato.

Ma i Democratici non possono risparmiare un solo voto. I Democratici vogliono che la Camera dei Rappresentanti inizi a discutere il progetto sabato e che il Congresso lo approvi tra pochi giorni, prima della pausa di agosto. Del piano originale, Build Back Better o Rebuild Better, non è rimasto abbastanza per mantenere il nome.

Sebbene l’inflazione non sia ridotta per legge proprio così, Biden ha ribattezzato il suo progetto di punta Inflation Reduction Act, consapevole che l’aumento dei prezzi è la principale preoccupazione del cittadino (ed elettore) americano. A soli tre mesi dalle elezioni di medio termine, in cui vengono rinnovati un terzo del Senato e l’intera Camera dei rappresentanti (435 seggi), Biden deve contrastare quel disagio.

La Casa Bianca sta reagendo in modo esagerato come mai prima d’ora. Negli ultimi giorni ha inviato decine di comunicati stampa sul progetto, che sblocca l’agenda economica di Biden. “È l’unico disegno di legge che può ridurre immediatamente il costo della vita per gli americani”, ha proclamato Biden giovedì a un evento del Comitato nazionale democratico a cui ha partecipato in teleconferenza dalla Casa Bianca, dove è trattenuto per il covid.

È vero che il regolamento incorpora misure per abbassare il costo dei farmaci da prescrizione e il prezzo dell’assicurazione sanitaria, ma è anche vero che il peso di questi prodotti negli indici dei prezzi è minimo. La norma incoraggia anche l’energia verde e l’acquisto di veicoli elettrici con la promessa di ridurre le emissioni di carbonio del 40% entro il 2030.

Il Presidente assicura la riduzione di 500 dollari l’anno la bolletta elettrica di una famiglia media

Inoltre, Biden assicura che ciò consentirà di ridurre di 500 dollari l’anno la bolletta elettrica di una famiglia media, anche se resta da vedere e di certo non lo sarà a breve termine. La legge impone anche nuove tasse alle grandi aziende e alle più grandi fortune, cosa che Biden ha giustificato anche questo giovedì: “Guarda, vengo dallo stato più economico del mondo. Ci sono più società incorporate nel Delaware che in tutti gli altri stati del paese messi insieme. Non sono contro le aziende, ma tutti devono pagare un po’.

Kyrsten Sinema
Kyrsten Sinema – NanoPress.it

Cinquantacinque di queste più grandi società del paese hanno pagato zero… zero in tasse federali mentre realizzavano 40 miliardi di dollari di profitti all’anno. Non è corretto. Ognuno dovrebbe pagare la sua giusta quota. Non ti sto nemmeno chiedendo di pagare tutta la tua giusta quota. Metteremo un’imposta sulle società minima del 15% su quelle cinquanta società”. L’aumento delle tasse sarà un po’ diverso dopo le agevolazioni avviate da Sinema.

Per ottenere il suo voto, i Democratici hanno accettato di eliminare un aumento delle tasse di 14 miliardi di dollari per alcuni gestori di hedge fund e dirigenti di capitali di rischio e modificare la struttura di quell’imposta sulle società minima del 15% a cui si riferiva Biden. In cambio, la regola incorporerà un tasso dell’1% sul riacquisto di azioni da parte di grandi società. La legge incorporerà anche fondi per affrontare la siccità che sta punendo l’Arizona.

C’è ancora qualche ostacolo. La norma viene approvata da una speciale procedura di bilancio che consente di evitare il requisito di 60 voti per sottoporre una norma all’approvazione, evitando così l’ostruzionismo repubblicano. Ma la cosiddetta parlamentare, Elizabeth MacDonough, una specie di Senior Lawyer al Senato, deve certificare che l’intera legge soddisfa i requisiti per l’applicazione di questa procedura. In caso contrario, sarebbero ancora necessari ulteriori adeguamenti.