Biden firmerà l’ordine esecutivo sull’aborto e l’accesso alla contraccezione

Alcuni Democratici hanno sollecitato una risposta più solida dell’amministrazione Biden, al ribaltamento della Corte Suprema Roe v. Wade.

Biden
Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden – Nanopress.it

Il presidente Biden dovrebbe firmare un ordine esecutivo, che ordina alle agenzie di adottare misure per proteggere l’accesso agli aborti e la privacy dei pazienti che cercano servizi di salute riproduttiva, a seguito della decisione della Corte Suprema che ha ribaltato la sentenza Roe v. Wade.

Biden cerca di espandere l’accesso ai contraccettivi e agli aborti, inclusa una pillola

L’ordine di oggi dovrebbe consentire il segretario alla salute e ai servizi umani Xavier Becerra, a presentare un rapporto entro 30 giorni sulle ulteriori azioni che l’agenzia può intraprendere, per proteggere ed espandere l’accesso ai contraccettivi e agli aborti, inclusa una pillola abortiva approvata dalla Food and Drug Administration, ha detto la Casa Bianca.

L’ordine esecutivo dovrebbe anche invitare l’HHS a lanciare una campagna di educazione pubblica sull’accesso ai servizi di salute riproduttiva. Si cerca inoltre di riunire avvocati pro bono e organizzazioni di interesse pubblico, per rappresentare pazienti e fornitori di aborti, su questioni come aiutare le donne a viaggiare fuori dallo stato per abortire.

La Casa Bianca ha affermato che Biden chiederà alla Federal Trade Commission di prendere in considerazione misure, per proteggere la privacy di coloro che cercano informazioni online sui servizi di assistenza sanitaria riproduttiva. L’ordine indirizzerà anche HHS e il Consiglio per la politica di genere della Casa Bianca a creare una task force che coordini gli sforzi tra le agenzie sulla questione.

La sentenza della Corte Suprema di revocare le protezioni contro l’aborto due settimane fa ha, provocato proteste in tutto il paese. I democratici, inclusi alcuni funzionari dell’amministrazione Biden, erano sempre più frustrati dal fatto che Biden non avesse organizzato una risposta più energica, poiché il partito lavora per trasformare la sentenza in un grido di battaglia in vista delle elezioni di medio termine.

Alcuni gruppi per i diritti dell’aborto sollecitano il Presidente a fare di più

Alcuni gruppi per i diritti dell’aborto hanno detto venerdì che volevano ancora che il signor Biden facesse di più per proteggere l’accesso agli aborti. “Siamo lieti di vedere la Casa Bianca iniziare ad attuare un intero approccio governativo all’accesso all’aborto”, ha affermato Morgan Hopkins, presidente ad interim di All Above All. “Ma questo piano, a cui la Casa Bianca si è impegnata mesi fa, è in ritardo e non abbastanza”.

Manifestante per l'aborto negli USA
Manifestante per l’aborto negli USA – Nanopress.it

Gli assistenti della Casa Bianca hanno avvertito per settimane che, sebbene avrebbero intrapreso alcuni passi, nessuna politica del ramo esecutivo potrebbe colmare il vuoto lasciato dalla decisione della corte.

L’ordine esecutivo di Biden riflette tali limitazioni. I sostenitori dei diritti all’aborto hanno fatto pressioni sull’amministrazione, affinché intraprendesse ulteriori misure, tra cui la dichiarazione di un’emergenza sanitaria in relazione alla mortalità materna, la rimozione delle restanti restrizioni della FDA sulle pillole abortive, il pagamento delle donne che viaggiano per abortire, e il permesso di abortire sulla proprietà federale anche all’interno degli stati che vietano la procedura.

Gli oppositori dell’aborto hanno criticato l’ordine, dicendo che è andato troppo oltre. “Il presidente Biden ha ceduto ancora una volta alla lobby dell’aborto estremo, determinato a mettere tutto il peso del governo federale dietro la promozione dell’aborto”, ha affermato Marjorie Dannenfelser, presidente di Susan B. Anthony Pro-Life America.

Il signor Biden la scorsa settimana ha approvato un’eccezione alle regole sull’ostruzionismo per consentire l’approvazione della legislazione che codifica Roe v. Wade, ma il giorno dopo ha riconosciuto di non avere abbastanza voti nel Senato equamente diviso per emanare il cambiamento delle regole.

Biden ha affermato che gli elettori devono eleggere più democratici al Senato a novembre

L’eccezione consentirebbe alla legislazione che protegge l’accesso all’aborto di passare al Senato con 51 voti anziché i 60 solitamente richiesti per l’avanzamento delle proposte di legge. Biden ha affermato che gli elettori devono eleggere più democratici al Senato a novembre, sostenendo che i repubblicani cercherebbero di far passare le restrizioni all’aborto a livello nazionale se assumessero il controllo del Congresso.

Donne protestano per il diritto all'aborto
Donne protestano per il diritto all’aborto

“C’è molto in gioco qui”, ha detto. La vicepresidente Kamala Harris, che è stata una più esplicita sostenitrice dei diritti all’aborto sin dalla decisione dell’alta corte, discuterà la questione con i legislatori statali venerdì. L’ordine esecutivo arriva dopo che l’HHS ha emesso una guida sulla privacy dei pazienti a fine giugno, delineando le protezioni federali che coprono le informazioni mediche personali, che potrebbero essere utilizzate per indagare sulle violazioni delle leggi statali antiaborto.

L’amministrazione ha anche detto agli stati di non vietare le prescrizioni per le pillole utilizzate nell’aborto farmacologico, affermando che il farmaco è stato autorizzato dalla FDA. Il 24 giugno Biden ha ordinato all’HHS di “identificare tutti i modi per garantire che il mifepristone sia il più ampiamente accessibile possibile alla luce della determinazione della FDA secondo cui il farmaco è sicuro ed efficace, anche se prescritto tramite telemedicina e inviato per posta”.

Il signor Becerra ha affermato che le donne avranno accesso all’aborto farmacologico in caso di stupro e incesto negli stati che vietano tali eccezioni.