Batosta Codice della Strada, queste auto dal 1° ottobre non possono più circolare

Dal 1° ottobre 2022 arriva la batosta Codice della Strada con nuovi divieti di circolazione. E’ appena entrato in vigore il divieto di circolazione per determinate categorie di auto.

Codice della strada
Codice della strada – Nanopress.it

Questa misura rappresenta l’ennesima iniziativa per combattere l’inquinamento e va a colpire tipologie di veicoli particolarmente impattanti per l’ambiente.

Chi trasgredisce al divieto rischia grosso, multe salatissime e non solo.

Batosta Codice della Strada: nuovi divieti dal 1° ottobre

Oltre ad interessare certe categorie di veicoli, il nuovo divieto di circolazione riguarda alcune zone del Comune di Milano. Si tratta dell’Area B e C per le quali si prevede il divieto tutti i giorni (tranne sabato e festivi) dalle 7:30 alle 19:30.

Dal 1° ottobre scattano i nuovi divieti per le seguenti aree milanesi e relative categorie di auto:

  • Area B: auto a benzina euro 2, 3 e 4 diesel con FAP di serie, 4 diesel senza FAP, euro 0,1,2,3, 4 diesel con FAP after (classe di adeguamento pari a euro 4 e 5 diesel);
  • Area C: euro 2 benzina, 0,1,2,3 e 4 diesel con Fap after (classe di adeguamento pari a euro 4 e 5 diesel), euro 3 e 4 diesel con Fap di serie.

Bisogna sottolineare che gli automobilisti aderenti al progetto MoVe-In, titolari di veicoli euro 2 e 4-5 diesel, avranno la possibilità di circolare in Area B per 50 giorni dalla data del primo accesso fino al 30/09/2023.

Limitazioni alla circolazione: sanzioni previste

Cosa succede se il nuovo divieto di circolazione nel Comune di Milano non viene rispettato?

Si rischiano multe salatissime e perfino il ritiro della patente.

Trasgredire alle nuove limitazioni alla circolazione costerà molto caro.

Per la prima infrazione, le sanzioni partono da un minimo di 163 euro ad un massimo di 658 euro. In caso di recidività, si rischia invece il ritiro della patente.

Il nuovo divieto è stato accolto malissimo dai cittadini milanesi. Non bastano i rincari del carburante, ci mancavano anche i nuovi divieti. Tutti i giorni, i residenti hanno necessità di usare la propria auto per recarsi sul posto di lavoro. Il fatto che lavorino in zone che oggi vengono colpite da limitazioni alla circolazione non dipende, di certo, da loro.

Nel frattempo, il Comune di Milano ha pubblicato un bando relativo all’acquisto di auto meno inquinanti o elettriche. I cittadini con ISEE basso possono ottenere fino a 12.400 euro di contributo per l’acquisto.

auto che non possono circolare
auto che non possono circolare – Nanopress.it