Ballottaggio comunale 2016, Matteo Salvini: 'Asse Lega-M5S contro il Pd'

19
Matteo Salvini fra i banchi del governo

Il leader della Lega, Matteo Salvini torna a ribadire il suo ‘no’ agli ‘uomini di Matteo Renzi’. Il segretario in seguito alla sconfitta elettorale di Giorgia Meloni nella Capitale ha dichiarato che ai ballottaggi previsti per il 19 giugno, a Roma e Torino voterebbe Movimento 5 Stelle, ovvero Virginia Raggi e Chiara Appendino.

Il leader del Carroccio, intervistato da La Repubblica, chiarisce che il suo legame con il Movimento 5 Stelle è un asse solo ‘informale’. Nonostante abbia chiesto a Beppe Grillo e Luigi Di Maio un incontro, il leader della Lega confessa di non aver mai conosciuto i due, ma ha raccontato di aver avuto uno scambio di sms con Alessandro Di Battista, il primo ad avergli mandato un messaggio dopo la morte di Gianluca Buonanno.
“Non abbiamo concordato nulla” spiega Salvini riferendosi ai grillini ma parla di ‘obiettivo comune’ ovvero la sconfitta del partito di Matteo Renzi: “Se l’obiettivo è avere amministrazioni diverse rispetto a quelle del Pd, penso sia logico che noi votiamo i loro candidati e viceversa”. Nessun legame dunque, ma solo un intento comune e qualche punto di contatto tra Lega e Movimento 5 Stelle: “Ci uniscono pulizia, trasparenza, onestà e il no all’euro. Ma sull’immigrazione la loro posizione è a dir poco confusa”.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere