Auto che consumano meno: la nostra classifica

Ecco una classifica da noi stilata che mette in luce le auto che consumano di meno in questo 2014.

Continua a leggere

Auto che consumano meno: la nostra classifica

In tempi come questi è quasi impossibile trascurare l’argomento che riguarda le auto che consumano di meno nel nostro mercato, vuoi per gli aumenti dei costi del carburanti, vuoi per le nuove tecnologie che equipaggiano i veicoli moderni. Oramai l’automobilista medio sceglie l’auto in base ai suoi consumi che devono essere relativamente bassi per percorrere un massimo di chilometri. Ed ecco perché è molto importante valutare bene che tipo di auto e quale modello scegliere per poter risparmiare sui costi di gestione. Ecco quindi una classifica da noi stilata che mette in luce le auto che consumano di meno in questo 2014.

Continua a leggere

Continua a leggere

Toyota Prius

[fotogallery id=”1169″]

Continua a leggere

Continua a leggere

Senza grandi sorprese, al primo posto della nostra classifica spicca la Toyota Prius, famosa per le sue doti di auto ecologica. La giapponese ibrida ricaricabile è mossa da un propulsore quattro cilindri 1.8 litri HSD E-CVT in grado di erogare 136 cv. Consumi? La Casa attesta un 2.1 l/100 km, vale a dire più di 47 km al litro.

Renault Clio

Continua a leggere

Continua a leggere

Al secondo gradino del podio non troviamo un’ibrida o un’elettrica, bensì un diesel molto efficiente. In effetti la Renault Clio quarta serie è tra le regine delle auto che consumano meno per via del suo motore quattro cilindri 1.5 litri dCi S&S da 90 cv in grado di consumare solamente 3.2 l/100 km, ovvero 31 km al litro.

Continua a leggere

Volvo V40

Continua a leggere

Un’altra auto a gasolio che si trova sul podio della nostra classifica “auto che consumano meno” è la Volvo V40. In versione D2 con motore quattro cilindri 1.5 litri diesel da 115 cv, la vettura svedese di segmento C presenta un consumo di 3.4 litri per 100 km, oltre 29 km al litro.

MINI One D 2014

La nuova generazione della MINI One D ha portato con sé numerose innovazioni con, tra l’altro, migliorie a livello di consumi. Grazie al nuovo motore tre cilindri 1.5 litri da 95 cv, la Casa british attesta un consumo medio pari a 3.4 l/100 km, proprio come la Volvo V40 D2.

Volkswagen Polo

Ci spostiamo dall’ambiente inglese a quello tedesco con la Volkswagen Polo che, con il suo motore quattro cilindri 1.4 litri TDI BlueMotion da 90 cv, ha valori di consumi dichiarati uguali a Volvo e MINI, ovvero 3.4 l/100 km.

Citroën C3

Ennesima vettura che presenta un consumo pari a 3.4 l/100 km ci viene dalla Francia ed è la Citroën C3. La city car trendy tricolore riesce a percorrere più di 29 km al litro grazie al suo motore quattro cilindri 1.4 litri HDi da 70 cv.

Toyota Yaris

Toyota è il marchio che vende di più e di conseguenza non poteva non trovarsi nella top 10 dei veicoli che consumano di meno un’altra rappresentante del marchio oltre l’efficientissima Prius. La nuova Toyota Yaris Hybrid è mossa da un quattro cilindri 1.5 litri da 100 cv E-CVT in grado di percorrere 100 km con 3.5 litri, vale a dire 28.6 km al litro.

Mercedes Classe A

Con la sua nuova compatta entry-level del tutto rivoluzionata, Mercedes non ha solo migliorato di gran lunga il design della Classe A, ma l’ha anche resa più efficiente. In versione 180 CDI con quattro cilindri 1.5 litri diesel da 110 cv BlueEfficiency, la nuova Classe A attesta un consumo di 3.6 l/100 km.

Ford Fiesta

La nuova Ford Fiesta con tanto di restyling è tra le ultime della classifica, ma la sua presenza qui è importante per l’Ovale Blu. In effetti il suo consumo medio dichiarato dalla Casa è di 3.6 litri per 100 km con il suo quattro cilindri 1.6 litri TDCi da 95 cv.

Peugeot 308

La classifica delle auto che consumano meno nel 2014 si conclude con la Peugeot 308. La compatta francese con motore 1.6 HDI FAP da 92 cv consente di percorrere 100 km con 3.6 litri di carburante. Stesso valore delle Mercedes Classe A e Peugeot 308 quindi, ma a parità di consumi vige la legge dei cavalli e la 308 è meno potente rispetto alle sue concorrenti quindi ecco spiegato la posizione più arretrata.

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Umberto Sanna

Da non perdere