Austria, si dimette il cancelliere Werner Faymann

Vienna, dopo la sconfitta elettorale si dimette il cancelliere Faymann

A due settimane dalla sconfitta al primo turno delle elezioni presidenziali, arrivano le dimissioni del cancelliere austriaco Werner Faymann. “Avere la maggioranza del partito non è sufficiente”, ha fatto sapere il portavoce di Faymann che nei giorni scorsi aveva ricevuto pressioni da parte dei sindacati e dall’ala giovanile del partito, l’Spo, per le sue posizioni sulle leggi in materia di asilo e per la sconfittaelettorale di due settimane fa.

Werner Faymann si è dimesso anche da leader dei social democratico, un decisione maturata anche per la mancanza di supporto nei suoi confronti all’interno del partito. Al primo turno delle elezioni presidenziali ha trionfato il candidato del partito di estrema destra Fpo, Norbert Hofer mentre il candidato socialdemocratico è stato eliminato anche dal ballottaggio che si terrà il 22 maggio. Il risultato delle presidenziali d’altra parte segue quelli altrettanto negativi subiti dai socialdemocratici in alcune recenti elezioni locali. Werner Faymann aveva dato il via libera al “muro anti-migranti al Brennero.
Il presidente della Repubblica Heinz Fischer accetterà nel pomeriggio le lettera di dimissioni di Faymann e darà l’incarico di cancelliere ad interim a Mitterlehner attualmente vice di Faymann. “Questo governo ha bisogno di ripartire nuovamente con forza”, ha detto Faymann, dopo un incontro con i leader del partito, aggiungendo: “Quando si ha l’onore di essere cancelliere dell’Austria per 7 anni e mezzo si dice grazie, con profonda convinzione”.

Parole di Chiara Podano

Chiara Podano è stata collaboratrice di Nanopress dal 2016 al 2019, occupandosi principalmente di spettacoli, televisione, gossip, celebrities.

Da non perdere