Attentato Tunisi: marcia contro il terrorismo dopo la strage al museo del Bardo

A Tunisi lo slogan che si sente durante la marcia è ''Le monde est Bardo''.

Attentato Tunisi: marcia contro il terrorismo dopo la strage al museo del Bardo

Sono imponenti le misure di sicurezza intorno al Parlamento e al museo del Bardo, a Tunisi, per la marcia contro il terrorismo organizzata dopo la strage in cui sono morte 23 persone, tra cui 4 italiani. In città sono stati piazzati cecchini sui tetti del Parlamento, agenti armati intorno agli edifici e agenti in borghese che controllano le strade interne al perimetro di sicurezza. Intanto, è già cominciato il raduno popolare a Bab Saadoun. Decine di persone che partecipano alla manifestazione indossano sulle spalle bandiere della Tunisia.

[fotogallery id=”5797″]

Al corteo, che si concluderà proprio davanti al museo, oltre ai cittadini parteciperanno anche diverse autorità internazionali e capi di Stato e di governo provenienti da varie parti del mondo. Fra loro, in rappresentanza dell’Italia, il premier Matteo Renzi, la presidente della Camera Laura Boldrini e una delegazione della Commissione esteri della Camera presieduta da Fabrizio Cicchitto. Piero Fassino non sarà presente a causa del malore avuto nella giornata precedente.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere