Ape: pensione anticipata per i nati tra il '51 e il '53

Matteo Renzi li ha definiti ironicamente gli 'sfigati' che dovevano andare in pensione, sono i nati tra il 1951 e il 1953 cui la Riforma Fornero ha strappato il sogno di andare in pensione dopo lunghi anni di lavoro.

Camera dei Deputati Matteo Renzi al question time

Matteo Renzi li ha definiti ironicamente gli “sfigati” che dovevano andare in pensione, sono i nati tra il 1951 e il 1953 cui la Riforma Fornero ha strappato il sogno di andare in pensione dopo lunghi anni di lavoro. Il premier ha deciso di sposare la causa degli “sfigati” e propone un meccanismo di flessibilità per l’uscita, diciamo, ‘anticipata’. “Si chiamerà Ape: c’è già il simbolo e il logo. Ci sta lavorando Nannicini: con la stabilità del 2017 si potrà anticipare, con una decurtazione economica, l’ingresso in pensione solo per un certo periodo di tempo” ha annunciato Matteo Renzi.

E se c’è già il logo e il simbolo si può ‘stare sereni’? “Ci stiamo lavorando con i sindacati, i datori di lavoro, l’Unione europea. Il meccanismo va incontro a quelli nati nel 51-53” ha spiegato il Premier nel corso dell’appuntamento social ‘Matteorisponde’.
“Il progetto – ha spiegato – è sostanzialmente pronto. Va incontro a chi è nato in quegli anni lì, che si sono visti passare a 66 anni l’età pensionabile tutto insieme”.

Parole di Chiara Podano

Da non perdere