Anziana uccisa a Siena: i primi due fermi | Forse un movente economico

Era stata trovata morta la scorsa settimana, ma nessuno ancora era riuscito a capire il perché. L’anziana aveva 81 anni e viveva a Siena. Ora sono state fermate delle persone.

Polizia scientifica
Polizia scientifica – Nanopress.it

 

 

Due persone fermate con l’accusa di aver ucciso l’anziana donna. Ma si continua ad indagare.

Anziana uccisa: il fermo

Si chiamava Annamaria Burrini ed è stata trovata morta, lo scorso martedì, nella sua casa a Siena e, stando alle prime analisi dell’autopsia, l’anziana donna è stata strangolata. All’inizio non si riusciva ancora a capire quali erano le motivazioni di questo omicidio così brutale e crudele, questo accanirsi contro una persona anziana ed indifesa.

Ma piano piano, il quadro si sta facendo sempre più chiaro. Partiamo dall’inizio: l’anziana è stata ritrovata lo scorso martedì, 27 settembre. Da quel momento sono iniziate le indagini sulla sua vita, per capire se ci fosse stato qualcuno che avrebbe potuto volere la sua morte.

La donna viveva a Siena, in via Largo Sassetta, ed era solita affittare alcune stanze della sua casa. Le prime indagini si sono riversate proprio su questo particolare aspetto della vita della vittima. Iniziando ad indagare proprio sulla sua abitazione, non sono stati trovati segno di infrazione alcuna sulla porta d’ingresso. Segno quindi che la donna ha probabilmente aperto ai suoi assassini o che, comunque questi già fossero presenti all’interno della casa stessa.

Indagini ancora tutte da completarsi ma sta di fatto che sono state fermate le prime due persone, indagate proprio per l’omicidio di Annamaria. Accanto al fermo di queste due persone, ne è stata denunciata anche una terza in stato di libertà.

Polizia Scientifica al lavoro
Polizia Scientifica al lavoro – Nanopress.it

Era solita affittare le stanze della sua casa

Ricostruendo gli attimi prima e dopo l’omicidio stesso, l’anziana sarebbe stata strangolata con una corda o comunque con un laccio ben stretto. Ma sarà l’autopsia a rivelare l’ora esatta della morte e, anche, cosa l’abbia uccisa. Di certo è stata strangolata. La donna è stata trovata nella sua camera da letto.

Stando sempre alle prime indiscrezioni trapelate dalle Forze dell’Ordine, il movente dell’omicidio stesso potrebbe essere di natura economica. A lanciare l’allarme che ha permesso alle Forze dell’Ordine di arrivare sono stati i vicini di casa della donna che hanno sentito un forte rumore provenire dall’appartamento. Una volta arrivati, i Vigili del Fuoco hanno trovato anche l’appartamento a soqquadro.

Le indagini proseguono ancora, nonostante il fermo di queste persone, ascoltando i vicini, i parenti e gli amici della vittima stessa. L’autopsia disposta darà un quadro più chiaro di come l’anziana sia deceduta.