Allerta dal Ministero, lotto di famosa pasta tolto dagli scaffali

Scatta l’allerta dal Ministero della Salute per la tutela dei consumatori. Ha richiamato un lotto di un noto marchio che potrebbe essere contaminato al fine di evitare possibili intossicazioni, allergie o altre malattie di origine alimentare.

Pericolo pasta supermercato
Pericolo pasta supermercato- Nanopress.it

Non consumare il prodotto se sei allergico, restituiscilo subito al rivenditore.

Ricordiamo che il richiamo alimentare, in gran parte dei casi dovuto a contaminazione durante il processo produttivo, scatta per impedire la vendita di prodotti non sicuri per il consumo alimentare umano. Può verificarsi anche per una conservazione inadeguata o contaminazione accidentale. Il Ministero della Salute può ordinare il ritiro in qualsiasi momento.

Scopri tutti i dettagli del richiamo alimentare.

Richiamo ministero della salute
Richiamo ministero della salute – Nanopress.it

Allerta dal Ministero della Salute: ecco l’alimento ritirato dagli scaffali

E’ stato ritirato dagli scaffali un lotto di pasta fresca di un noto marchio, i pizzoccheri di “Viva la mamma”.

allerta ministero pasta ritirata
allerta ministero pasta ritirata – Nanopress.it

Ecco tutti i dettagli di questa preparazione gastronomica cotta:

  • Produttore: Piatti Freschi Italia Spa;
  • Marchio identificativo dello stabilimento/produttore: IT 1784 L CE;
  • Sede dello stabilimento: Via Silvio Pellico 8, 20056 Trezzo sull’Adda (MI);
  • Lotto: R672221005;
  • Formato: 300 gr;
  • Data di scadenza: 5/10/2022.

Pizzoccheri ritirati dagli scaffali: perché

I pizzoccheri “Viva la mamma” sono stati tolti dagli scaffali in quanto potrebbero contenere l’allergene lupino che, nel lotto specifico, non è stato dichiarato in etichetta.

Il Ministero della Salute informa che la confezione non riporta in etichetta la dicitura ‘cross contamination’ da allergene lupino. Di conseguenza, chi è allergico al lupino non devo consumare il prodotto, mentre i consumatori non allergici possono farlo.

Chi è soggetto a reazioni allergiche da lupino deve riportarlo al punto vendita ricevendo il rimborso della spesa anche senza l’esibizione dello scontrino fiscale.

Come si manifesta l’allergia al lupino

Pubblichiamo qualche informazione in più riguardo all’allergia al lupino. Non è una forma allergica molto comune: in compenso, può rivelarsi molto grave.

La responsabile della reazione allergica è una proteina della pianta di lupino che somiglia a quella delle arachidi.

Come si manifesta questa forma di allergia?

I sintomi sono gonfiore, prurito, difficoltà della respirazione. L’unico modo per proteggersi dall’allergia al lupino è la prevenzione, evitare assolutamente di consumare prodotti contenenti questo allergene. In questo modo, si previene il peggio anche perché non esiste una cura specifica per questa allergia le cui conseguenze possono essere anche gravi.

pasta ritirata ministero
allerta ministero pasta ritirata – Nanopress.it