Alessio Bernabei a Sanremo 2016: 'I Dear Jack? Conosco i loro limiti, non li temo'

C'è anche Alessio Bernabei a Sanremo 2016 e ci sono anche i Dear Jack, la band di cui è stato cantante e leader fino allo scorso mese di settembre.

Continua a leggere

Alessio Bernabei

C’è anche Alessio Bernabei a Sanremo 2016 e ci sono anche i Dear Jack, la band di cui è stato cantante e leader fino allo scorso mese di settembre prima del clamoroso addio dal gruppo per intraprendere la carriera solista. Un ‘incrocio pericoloso’ atteso fin dall’annuncio del cast ma che per il momento non c’è stato (i Dear Jack, con il nuovo frontman Leiner Riflessi, si sono esibiti nella prima serata, mentre Alessio canterà nella seconda), nonostante possa ancora verificarsi nelle battute finali del Festival. L’eventualità, però, non spaventa affatto Alessio Bernabei, che è giunto al Festival molto sicuro di sé e per nulla preoccupato dal nuovo corso della sua vecchia band.

Continua a leggere

Continua a leggere

Conosco i loro limiti‘, ha spiegato infatti Alessio in un’intervista al settimanale Diva e Donna, riferendosi ovviamente ai Dear Jack, ‘E proprio perché li conosco non li temo. In ottica vittoria finale devo guardarmi piuttosto da gente come Annalisa, Valerio Scanu, Arisa e il geniale Elio”.

Continua a leggere

Continua a leggere

Bernabei è poi tornato sui motivi che l’hanno portato a lasciare i Dear Jack: ‘Il mio sogno era essere il cantante di una band che si rispetti, e con loro l’ho realizzato. In due anni abbiamo raggiunto traguardi impensabili, come il tour negli stadi e i 180 mila dischi venduti’. E poi cos’è successo? ‘Ho mollato il gruppo perché avevo l’esigenza di trovare un genere tutto mio, e inoltre non andavamo più d’accordo: se io dicevo A, gli altri quattro rispondevano Z. A qualcuno la mia popolarità forse ha pesato: loro hanno un modello di band come i Pooh dove tutti hanno ugual peso, mentre io penso più alla band classica, dagli U2 ai Coldplay, dove si sa chi è il leader’. Modesto il ragazzo, no?

Il passato però non si dimentica tanto facilmente e Alessio, pur tra le mille incomprensioni degli ultimi mesi, continuerà a voler sempre bene ai Dear Jack: ‘Sul polso ho ancora il tatuaggio di Jack, il mio eroe d’infanzia. Un po’ mi spiace aver lasciato il suo nome al mio gruppo. Per questo voglio dire ai ragazzi: tenetelo alto mi raccomando, avete una grande responsabilità’!

Continua a leggere

Mani tese anche dai suoi ex compagni di viaggio, per i quali Alessio Bernabei non sarà mai un ‘nemico’: ‘Con Alessio non ci siamo ancora visti qui a Sanremo’, ha raccontato il batterista Riccardo Ruiu, ‘Ma soltanto per questioni di tempo. Qualche giorno fa invece siamo andati a pranzo insieme: il nostro rapporto è saldo, non c’è alcun dubbio’. Meglio così!

Continua a leggere

Nanopress ti aspetta su telegram

Nanopress è su Telegram. Vieni a scoprire il nostro canale, ricco di notizie e approfondimenti. Unisciti a noi!

Parole di Raffaele Dambra

Da non perdere