Agroalimentare: come funziona la logistica a temperatura controllata e perché è importante

logistica a temperatura controllata

Foto Shutterstock | Travel mania

La supply chain agroalimentare a temperatura controllata deve garantire elevati standard qualitativi in termini di conservazione del prodotto, efficienza della movimentazione della merce e tracciabilità. Si tratta di requisiti essenziali per essere competitivi sul mercato, rispettare le norme di sicurezza imposte dalla legge e puntare alla crescita del business.

Non si tratta solo dello stoccaggio e della consegna dei prodotti agroalimentari, ma di processi efficienti per la gestione del fresco e surgelato alimentare e di ogni operazione legata alla filiera, che va dallo stabilimento produttivo al consumatore finale.

La logistica a temperatura controllata dei prodotti freschi e surgelati

Per ottenere risultati importanti è necessario affidarsi a partner specializzati, in grado di offrire soluzioni flessibili, professionali e personalizzate per soddisfare ogni esigenza operativa.

Ne costituisce un esempio STEF, che propone servizi di logistica a temperatura controllata con soluzioni dedicate per la supply chain agroalimentare pensate per rispondere a qualsiasi necessità delle aziende del comparto.

Un ambito applicativo è ad esempio la logistica del fresco, in cui è indispensabile un coordinamento impeccabile per una corretta gestione dei flussi di ricezione, stoccaggio e trasporto della merce, armonizzando i processi con un gran numero di canali di vendita e un’ampia varietà di produttori.

Gli alimenti devono essere sempre mantenuti a una temperatura controllata entro 0°C e 4°C, garantendo questo range termico in ogni stagione e in qualsiasi momento del giorno e della notte.

Anche la logistica del surgelato è un settore ad alta specializzazione, considerato un ambito a sé stante in cui sono richieste competenze elevate e un’esperienza consolidata per gestire la merce lungo tutti i passaggi della filiera. Gli alimenti surgelati, infatti, devono essere mantenuti a una temperatura entro -18°C e -25°C, assicurando il pieno rispetto della catena del freddo e fornendo al contempo un perfetto coordinamento tra il magazzino, il trasporto e le esigenze di produttori e venditori.

In entrambi i casi è necessario un collegamento ottimale tra tutti gli operatori dell’ecosistema agroalimentare, nel rispetto delle dinamiche che oggi caratterizzano il mercato degli alimenti freschi e surgelati in Italia e all’estero. In questo contesto gioca un ruolo fondamentale l’ingegnerizzazione della supply chain, dalle soluzioni IT personalizzate ai processi di co-packing, per trovare in ogni condizione l’opzione più adatta alle necessità del proprio business.

I vantaggi di una supply chain efficiente per la logistica agroalimentare

Avvalersi di servizi di logistica di alta qualità e professionalità garantisce senza dubbio un valore aggiunto considerevole per la propria azienda, con benefici significativi in termini di efficienza, produttività e sicurezza.

Inoltre, affidarsi a un partner specializzato permette di usufruire di un servizio scalabile e flessibile, in grado di adattarsi sia alle esigenze delle grandi aziende multinazionali, sia alle necessità delle piccole e medie imprese o delle realtà alle prese con processi di crescita ed espansione del business.

Processi ottimali di logistica a temperatura controllata consentono innanzitutto di proporre sul mercato prodotti agroalimentari sicuri, in grado di arrivare ai consumatori senza alterazioni delle proprietà organolettiche.

Questo aspetto garantisce un vantaggio competitivo notevole, inoltre permette di proteggersi dai rischi legati a una gestione non adeguata dei prodotti freschi e surgelati, con un approccio corretto al risk management per la protezione dell’azienda contro sanzioni e azioni legali.

Allo stesso tempo, è possibile gestire meglio i flussi di vendita grazie a sistemi logistici versatili e ad alta efficienza, per soddisfare i picchi stagionali e tutelarsi in caso di contrazioni delle vendite attraverso il supporto di strutture e processi amministrati da partner esterni affidabili.

In più, è possibile definire servizi su misura in base alle proprie esigenze, migliorare la tracciabilità della merce e affrontare processi di internazionalizzazione e sviluppo del business in modo più efficace e resiliente.

Parole di Redazione

Da non perdere