Aereo Alitalia colpito da un fulmine: atterraggio d'emergenza a Napoli

Tanta paura a bordo per una violenta grandinata ha costretto i piloti in volo verso Milano a prendere la decisione di atterrare a Napoli.

Aereo Alitalia 150x150

Un aereo Alitalia in fase di decollo dall’aeroporto di Roma Fiumicino è stato interessato da una forte grandinata e dopo essere stato colpito da un fulmine, i piloti hanno subito deciso di dirottare il volo su Napoli per effettuare un atterraggio d’emergenza. Il volo AZ2016 Roma-Milano Linate delle ore 8.00 è stato quindi fatto atterrare all’aeroporto di Capodichino, dove, come spiegato dalla compagnia aerea, gli aerei possono atterrare quando a Fiumicino ci sono situazioni di maltempo eccezionali. Nonostante gli attimi di grande paura a bordo, nessuno dei 111 passeggeri è rimasto ferito, e sono tutti partiti per Milano con il primo volo diretto disponibile.

Fonti Alitalia hanno poi sottolineato come grazie alla professionalità dei piloti la situazione sia stata gestita senza grandi disagi per i passeggeri. Infatti, spiegano fonti dell’azienda, quando i piloti hanno capito di essere in preda al cattivo tempo meteorologico, hanno deciso di dirigersi a sud, chiedendo un atterraggio prioritario nell’aeroporto di Napoli, dove le condizioni meteorologiche erano buone. L’aereo si trova ora nelle officine tecniche dell’Alitalia, all’interno dell’aeroporto Napoli-Capodichino.

I passeggeri a bordo dell’aereo (111 persone in tutto), dopo essere stati assistiti dal personale dello scalo napoletano, e dopo essere stati rifocillati e tranquillizzati, hanno proseguito il loro viaggio verso Milano. E infatti, in 22 hanno preferito rientrare a Roma con un bus messo loro a disposizione, mentre gli altri sono ripartiti in aereo per Linate.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere