Addio bollo auto per chi possiede queste vetture: che gioia per gli automobilisti

È un addio definitivo al bollo auto? Non per tutti, ma chi possiede queste auto potrà risparmiare i soldi definitivamente. Facciamo subito chiarezza?

Bollo auto
Bollo auto – Nanopress.it

Ci sono una serie di spese obbligatorie come da legge italiana vigente che impattano sul budget di fine mese, tra queste c’è anche il bollo auto. La crisi energetica e il caro vita stanno andando a cambiare la rotta in merito a come affrontare la vita e a come valutare il proprio stile di vita.

Chi è in possesso di un mezzo proprio non ne farà di certo a meno, anche perché nella maggior parte dei casi è impossibile rinunciarci per spostarsi al meglio. Le spese per il mantenimento di un’auto sono tantissime, dal carburante sino al tagliando passando per il bollo auto obbligatorio per legge. La bella notizia è che ora ci sono alcuni automobilisti che non dovranno più pagarlo: ma chi sono i fortunati?

Bollo auto, perché è obbligatorio?

Tra i costi di una automobile fissi, ci sono le manutenzioni di varia natura non solo ordinarie ma anche straordinarie. A questi si aggiungono quelle spese fisse che sono rappresentate dal bollo auto e dall’assicurazione sino alla revisione e tagliando.

Bollo auto pagamento
Bollo auto pagamento-NanoPress.it

Sono tutte spese obbligatorie, accettate dai vari automobilisti che sanno quanto sia importante viaggiare in totale sicurezza e con una copertura completa in caso di incidente, danni, incendio o furto.

Il bollo auto è una tassa di possesso del veicolo, con registrazione certificata presso il PRA – Pubblico Registro Automobilistico. Il pagamento avviene annualmente e si paga anche se non si usa, se viene utilizzata poco oppure se vengono fatti 1.000 km al giorno.

Questa tassa di proprietà è un tributo regionale che tutti i proprietari di un veicolo a motore devono sottoscrivere. In linea generale, la scadenza è ad aprile – agosto e dicembre anche se c’è tempo per il pagamento entro il mese successivo alla data di scadenza. Se l’auto è nuova la tassa deve essere pagata all’immatricolazione entro il mese.

Guidare l'auto
Guidare l’auto-NanoPress.it

Ovviamente, tutte le persone che non pagano questa tassa sono soggette a multe salatissime. Si paga lo 0,1% della tassa per ogni giorno di ritardo, 1,67% per un ritardo da 30 a 90 giorni insieme agli interessi di mora e poi 3,75% da tre mesi a un anno di ritardo.

Per tutti i periodi di tempo superiori a 365 giorni la multa da pagare sarà del 30% di tributo in aggiunta agli interessi di mora.

Addio bollo auto, ecco chi non deve pagarlo

Chi può dire addio al bollo auto? Finalmente ci sono anche delle belle notizie e riguardano alcuni automobilisti che non dovranno pagare la tassa. La legge 104 richiama l’invalido civile o la persona che lo assiste, questi non sono tenuti a pagare il bollo auto una volta all’anno.

Auto al tramonto
Auto al tramonto-NanoPress.it

Non solo, se si acquista un’auto elettrica o ibrida in alcune regioni non è necessario pagare il bollo. Per fare un piccolo esempio, in Lombardia si acquista un’auto elettrica nuova e non usata potendo avere lo sconto del 50% per i primi cinque anni. È quindi bene valutare le regole Regione per Regione per non pagare la tassa.