Addio a Ray Liotta, morto l’attore di ‘Quei bravi ragazzi’: aveva 67 anni

Si è spento, all’età di 67 anni, Ray Liotta, attore di Quei bravi ragazzi, film del 1990, diretto da Martin Scorsese.

Ray Liotta
Ray Liotta – Nanopress.it

Ray Liotta è morto: l’attore si è spento a 67 anni. Divenne famoso quando prese parte a Quei bravi ragazzi, film diretto da Martin Scorsese, arrivato nelle sale cinematografiche nel 1990, dove interpretò il mafioso Henry Hill al fianco di Robert DeNiro e Joe Pesci. Secondo quanto riferito, Liotta sarebbe morto nel sonno, mentre si trovava nella Repubblica Dominicana per girare un nuovo film.

Ray Liotta, morto l’attore di Quei bravi ragazzi

Un funzionario dell’Istituto nazionale di scienze forensi della Repubblica Dominicana ha confermato la morte di Ray Liotta e ha affermato che il suo corpo è stato portato all’obitorio del Cristo Redentor. The Hollywood Reporter e NBC News hanno rivelando, stando alle parole dei rappresentanti di Liotta, che l’attore è morto nel sonno. Si trovava nella Repubblica Dominicana per girare un nuovo film.

Lorraine Bracco, che ha interpretato Karen Hill in Quei bravi ragazzi, ha pubblicato un post su Twitter, dicendo di essere: “Assolutamente sconvolta nell’apprendere questa terribile notizia”. Il post:

E, per quanto riguarda la miglior interpretazione nel film di Martin Scorsese, lei non ha dubbi: “Chiedono sempre qual è stata la parte migliore della realizzazione di quel film. La mia risposta è sempre stata la stessa…Ray Liotta“.

Il commento di Robert De Niro e Alessandro Nivola

L’addetto stampa di Liotta, Jen Allen, ha riferito che l’attore si trovava in Repubblica Dominicana per girare un nuovo film. La polizia del posto ha detto di aver ricevuto una telefonata poco prima delle 6 del mattino di giovedì in un hotel dove Liotta si trovava con la sua fidanzata e di aver trovato l’attore morto.

Robert De Niro, che ha recitato insieme a Liotta in Quei bravi ragazzi, ha dichiarato di essere rattristato dalla morte di Liotta. “È troppo giovane per averci lasciato“. Alessandro Nivola, che di recente è apparso con lui nel prequel de I Soprano, I molti santi del New Jersey, ha definito Liotta “pericoloso, imprevedibile, esilarante e generoso con le sue lodi per gli altri attori“.

La carriera dell’attore

Liotta era noto principalmente per aver interpretato Joey Perrini nella soap opera Destini, un personaggio che – una volta – definiva “il ragazzo più simpatico del mondo“. In seguito ha ottenuto il ruolo di Ray Sinclair, nella serie del 1986, Qualcosa di travolgente.

La sua amica Melanie Griffith si affidò al regista del film, Jonathan Demme, affinché lo prendesse in considerazione: così ottenne il ruolo del marito minaccioso del suo personaggio, che era un ex detenuto.