Addio a “Er Patata”, l’attore Roberto Brunetti trovato senza vita in casa

L’attore romano Roberto Brunetti, conosciuto come ‘Er patata’, è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Roma. Si attende ora l’autopsia.

Roberto Brunetti e Monica Scattini
Roberto Brunetti e Monica Scattini – Nanopress.it

L’amara scoperta è stata fatta dalla compagna di lui, che ha immediatamente allertato i soccorsi.

La morte di Roberto Brunetti

Lo ha trovato l’attore morto nella sua casa di Roma, nei pressi di Piazza Bologna. L’allarme era stato dato dalla donna e da alcuni amici che da diversi giorni non riuscivano a contattarlo.

Conosciuto dai suoi fan affettuosamente con il soprannome di ‘Er patata‘, Roberto Brunetti era noto non solo al cinema ma anche sul piccolo schermo. Per diverso tempo è stato il compagno dell’attrice Monica Scattini, scomparsa nel 2015.

Attualmente viveva con la nuova compagna, la prima a dare l’allarme.

Il suo volto era associato alla commedia italiana, infatti la sua celebrità era dovuta specialmente alla partecipazione alle commedie italiane negli anni Novanta, come ‘Fuochi d’artificio‘ di Pieraccioni, ‘Paparazzi‘ di Neri Parenti e molte altre.

La sua comicità innata però lasciava spazio anche a ruoli più drammatici, come quelli interpretati nei film ‘Fatti della banda della Magliana‘ e ‘Romanzo Criminale‘, entrambi ispirati alle vicende della banda della Magliana, organizzazione criminale romana mafiosa che operò dal 1977 al 1993.

Fatti della Banda della Magliana
Fatti della Banda della Magliana – Nanopress.it

Nel 2012 uscirono altri due film che videro nel cast Roberto Brunetti, ‘Il rosso e il blu‘ e ‘Baci Salati‘, dopodiché non era più apparso al cinema e si era dedicato ad altro.

Le indagini

L’appartamento di Roberto Brunetti è stato trovato perfettamente in ordine e sul corpo esanime non ci sono segni di violenza.

I primi a intervenire sono stati i Vigili del Fuoco, che hanno poi allertato le forze dell’ordine, riferendo che l’attore era sul letto senza vita, in posizione supina.

Gli agenti che indagano sulla morte dell’attore romano hanno trovato tracce di cocaina e hashish, che, seppur presenti in piccole quantità, potrebbero essere la causa del decesso.

Lo stabilirà l’autopsia disposta per la salma di Roberto Brunetti, morto a soli 55 anni, nel suo appartamento in Via Arduino, vicino al quartiere Piazza Bologna di Roma.

L’attore aveva anche dei precedenti, oltre ad essere un simpatico volto del piccolo e grande schermo infatti, aveva alle spalle un arresto nel 2009 per possesso di hashish.

Non è sconcertante quindi che secondo quanto emerso, gli agenti abbiamo trovano tracce della stessa sostanza nel suo appartamento, insieme a una piccola quantità di cocaina, forse un mix che gli è stato fatale.

Nel 2017 era finito agli arresti domiciliari perché, fermato in strada mentre acquistava della cocaina, era stato accusato di detenzione di sostanze stupefacenti e la perquisizione in casa aveva portato alla luce la presenza di un chilo di hashish e altrettanta marijuana.