Aceto di mele in vasca, i risultati sono fenomenali: perché dovresti provarci

Utilizzare dell’aceto di mele per il nostro bagno ci darà dei benefici che non avremmo mai pensato di avere. Ecco quali.

Aceto di mele vasca
Aceto in vasca – Nanopress.it

Durante la nostra vita viviamo dei momenti frenetici e molto spesso ci ritroviamo ad arrivare a fine giornata molto stanchi e spossati e a non veder l’ora di farsi un bel bagno caldo per potersi rilassare.

Questo è un momento molto particolare della nostra vita e sono molte le persone che anche con una semplice doccia riescono a rilassarsi e a spazzare via i pensieri di un’intera giornata.

Aceto di mele: come farne uso durante il bagno

Inoltre, dedicarsi del tempo per l’igiene personale e la cura del proprio corpo è qualcosa che da sempre è importante ed è considerato come un momento intimo in cui nessuno può invadere la nostra sfera privata.

Aceto di mele: ecco come utilizzarlo in vasca
Aceto di mele – Nanopress.it

C’è chi per rendere il momento ancor più rilassante, utilizza prima di immergersi nella propria vasca riempita di acqua, degli oggetti che servono per rendere più magica l’atmosfera.

In molti tendono ad accendere delle candele aromatiche e a utilizzare una luce soffusa per creare l’armonia perfetta per il proprio bagno, come anche l’utilizzo di una musica adatta ai nostri gusti e al bagnoschiuma che usiamo per prolungare il momento tanto atteso.

Aceto di mele: ecco come utilizzarlo in vasca
Julia Roberts in Pretty Woman – Nanopress.it

Basti pensare che il momento del bagno è così importante che in alcuni film alcune scene importanti sono state dedicate a questo momento. Come quella di Psycho dove avviene un omicidio durante la doccia o ancora quella di Pretty Woman dove una fantastica Julia Roberts nei panni di Vivian canta all’interno di una jacuzzi per poi contrattare il prezzo per passare tutto il tempo con Richard Gere.

O ancora in Harry Potter e il calice di fuoco, il protagonista riesce a risolvere l’enigma dell’uovo d’oro proprio mentre sta facendosi un bagno sotto consiglio del suo amico Cedric Diggory.

Rilassarsi e godersi il momento del bagno è quindi molto importante ma non tutti sanno che esiste un metodo per far in modo che il nostro corpo benefici di molti componenti essenziali grazie ad una miscela che comprendere l’aceto di mele.

Il bagno rilassante

Questo ingrediente, oltre ad essere utilizzato in ambito culinario e a essere un complice nelle diete per le sue proprietà dimagranti ha anche delle proprietà disinfestanti e soprattutto disintossicanti.

Pertanto, specie nel periodo autunnale e invernale in cui un bagno caldo ci potrebbe riscaldare dal freddo esterno, l’utilizzo dell’aceto di mele nella vasca da bagno sarà un vero e proprio toccasana.

Grazie alle sue caratteristiche riesce ad eliminare le tossine e basta aggiungere ad un cucchiaino di aceto di mele, un rametto di rosmarino assieme a qualche goccia di olio essenziale alla lavanda unita ad una tazza di argilla betonica e ad una di sale Epson.

Una volta mescolati, versare il composto dentro la nostra vasca, precedentemente riempita di acqua e immergersi all’interno per far in modo che le tossine nocive vengano rilasciate e che il nostro corpo si rilassi e si impregni delle sostanze della formula creata.

Aceto di mele: ecco come utilizzarlo in vasca
Bagno rilassante – Nanopress.it

Per far in modo che il nostro corpo ne benefici a pieno è consigliabile ripetere questo procedimento almeno una volta a settimana ed è sempre meglio far in modo che attorno a noi ci sia un’atmosfera gradevole.

Quindi bisogna assicurarsi che nessuno ci disturbi e che ci sia la giusta atmosfera magari utilizzando delle candele che possano sprigionare i profumi che più amiamo, accompagnati dalla musica dei nostri cantanti preferiti.

Dopo del tempo immersi nella nostra vasca con questa soluzione e la giusta atmosfera intorno a noi, ci sentiremo rigenerati e non vedremo l’ora di rifare questa esperienza la settimana seguente.

Attenti però a non esagerare con l’aceto di mele, dato che in quantità eccessiva potrebbe provocare lesioni alla pelle.