A Wimbledon il cappuccino con selfie stampato a caffè sulla schiuma

Lavazza cappuccino selfie

Il cappuccino più tecnologico? È quello con il selfie dipinto o meglio dire stampato a caffè sulla schiuma, grazie a una speciale tecnica che imprime il delizioso liquido sul latte montato. L’innovazione è tutta italiana ed è stata mostrata a Wimbledon in occasione del torneo del Grande Slam sull’erba in corso da Lavazza, che è sponsor non solo di questo appuntamento ma anche degli altri tre più importanti del calendario ossia Us Open, Australian Open e Roland Garros. Come ci riesce? Merito di uno strumento altrettanto tricolore come la stampante a caffè sviluppata da Riddle.it che ha permesso di servire la bevanda con sopra raffigurati gli ambassador che reggevano i vassoi portandoli alle persone in fila: Toni Nadal che poi è zio e allenatore di Rafael Nadal, l’ex-tennista spagnolo Carlos Moyà e Judy Murray che è allenatrice.

In un futuro nemmeno così lontano, potremmo avere il nostro volto stampato sulla schiuma con facilità, magari con la macchina del bar che ci inquadra con una fotocamera.

Lavazza cappuccino selfie

Parole di Diego Barbera

Da non perdere