Wurstel di una nota marca italiana ritirati dal mercato: rischio Salmonella

Allarme in Italia per una partita di Wurstel che potrebbero contenere una sostanza nociva. Nella nota descritta direttamente sul sito del Ministero della Salute, si parla chiaramente di Salmonella.

Una confezione di Wurstel
Una confezione di Wurstel – NanoPress.it

Non mangiate questo lotto di Wurstel

Per andare nello specifico, in modo che tutti gli acquirenti di questo prodotto possano risalire al lotto e alla data del loro acquisto, stiamo parlando dei Wurstel Polli MPACK 3×100 grammi.

La ditta che li produce è la Cesare Fiorucci Spa, con sede a Santa Palomba, una località alle porte della Capitale. La data di scadenza, o il termine minimo di conservazione di questo prodotto specifico, è il 27 giugno 2022. Il lotto di riferimento è il numero 2260048000.

E il motivo del richiamo, come dicevamo, è la ‘possibile presenza di salmonella spp’. Naturalmente, per questioni di sicurezza, si fa raccomandazione di evitare, di cibarsi di questo alimento, per non rischiare l’insorgere di una eventuale patologia.

La malattia diarroica acuta rimane un importante problema di salute pubblica. Salmonella spp. l’infezione è una delle principali cause di malattia diarroica acuta nonostante le misure preventive attuate.

Il quadro clinico della salmonellosi varia da una comune gastroenterite a febbri enteriche, malattie pericolose per la vita che richiedono un tempestivo e corretto trattamento antibiotico. Questo articolo ci da la stura per presentare e far conoscere la Salmonella e per parlare dei recenti focolai di salmonellosi, e sottolineiamo che le infezioni da Salmonella continuano a essere un problema sanitario importante.

Attenzione a questi sintomi

Una confezione di Wurstel della Fiorucci
Wurstel Fiorucci – NanoPress.it

Numerosi focolai di Salmonella spp. sono stati segnalati in tutto il mondo negli ultimi anni, indicando che i programmi di prevenzione e controllo devono essere migliorati, così come la sorveglianza delle malattie infettive.

Le malattie diarroiche acute sono associate a mortalità e morbilità significative. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), più di 2 miliardi di persone nel mondo soffrono ogni anno di malattie diarroiche.

Per quanto riguarda la fonte dell’infezione, in un terzo dei casi è coinvolto il cibo. La salmonellosi è una delle infezioni di origine alimentare più comuni. Le infezioni causate da Salmonella dovrebbero essere suddivise in malattie minori e malattie maggiori.

La salmonellosi minore causata da ceppi di Salmonella non tifoide è caratterizzata da diarrea autolimitante, che raramente porta a batteriemia o meningite. La salmonellosi maggiore è rappresentata dalla febbre tifoide. Il quadro clinico della febbre tifoide comprende febbre, mal di testa, malessere e talvolta tosse.

La Salmonella è stata scoperta per la prima volta da un batteriologo americano, D. E. Salmon, nel 1884. L’organismo è stato isolato dall’intestino dei suini. Fino all’80% dei casi di salmonellosi non sono riconosciuti come parte di un focolaio noto, e sono considerati casi sporadici. Inoltre alcuni non vengono diagnosticati affatto.