Whatsapp, in aumento i furti degli account: ecco come difendersi

La Polizia postale ha avvertito gli utenti di una nuova “truffa virtuale”, basata sul furto degli account social. Questa volta il furto coinvolge la piattaforma di Whatsapp. Ecco come difendersi. 

Whatsapp
Whatsapp – Nanopress.it

Dunque questo nuovo furto messo in atto da alcuni hacker consiste nel ricevere un link da parte di un apparente contatto. Cliccandoci sopra si permette al cybercriminale di rubare il proprio profilo. Non bisogna cadere nel tranello e cliccare dunque sul link ricevuto. Secondo le stime, il fenomeno è in netto aumento.

Il nuovo furto del profilo Whatsapp

I furti di account o informazioni personali, tramite internet, sono una pratica molto diffusa nell’ultimo periodo.

Questo perché attraverso i profili social si può accedere ad un enorme quantità di informazioni personali e dati sensibili. Secondo le indagini della Polizia postale è in corso una nuova truffa digitale. A quanto pare i delinquenti utilizzerebbero un link per rubare i profili Whatsapp.

Il link arriva tramite un messaggio di un proprio contatto (a cui è già stato rubato il profilo), che recita: “Ciao, ti ho inviato un codice per sbaglio, potresti rimandarmelo?”.

Notifica di Whatsapp
Notifica di Whatsapp – Nanopress.it

Nella maggior parte dei casi si è portati a cliccare sul link, proprio in vista del fatto che si conosca la persona che l’ha inviato. Questo però permetterà all’hacker di impossessarsi del profilo di messaggistica, dando vita a una vera e propria catena di Sant’Antonio. 

La polizia postale ha poi specificato che i codici non vengono inviati tramite messaggio e che dunque quando si riceve un link sospetto, non bisogna mai cliccare sul link e soprattutto è necessario cercare di contattare la persona che ce l’ha inviato per capire se effettivamente si tratti di un tentativo di furto. 

Nella maggior parte dei casi si tratta comunque di una truffa. Inoltre per verificare che il proprio account non sia stato violato bisogna attivare la cosiddetta verifica a due passaggi. Questa permette di preservare il proprio account attraverso un codice di 6 cifre, che non può essere violato.

Cosa fare se il proprio account viene violato

In primo luogo se si diviene vittima degli hacker e dunque si subisce una violazione del proprio account Whatsapp, è necessario in primo luogo avvisare tutti i propri contatti. Questo per far sì che gli altri non cadano nel tranello e dunque che la Cyber truffa venga stoppata. 

Inoltre l’account può essere recuperato, anche in modo abbastanza immediato. Sarà necessario accedere a Whatsapp, inserendo il proprio numero di telefono e il numero a 6 cifre che arriverà tramite sms. 

In questo modo l’hacker verrà automaticamente disconnesso. Si potrebbe però verificare che non si riesca a ricevere il codice a 6 cifre che permette di riprendere il proprio account. In questo caso l’hacker potrebbe star utilizzando la verifica in due passaggi.

A questo punto sarà necessario riprovarci in un secondo momento.