Usa, stretta sulle armi da fuoco: approvata in Senato la legge bipartisan

Regolare l’acquisto di armi da fuoco, in particolare verso i più giovani, ponendo un limite di età. Un accordo che, finalmente, si riesce a trovare. Una legge attesa da tempo e che il Senato americano ha approvato.

Armi da fuoco legge Biden
Il presidente Joe Biden – Nanopress.it

Biden esulta, perché deciso a proteggere i bambini e non piangere più stragi incomprensibili, specie nelle scuole.

Armi da fuoco: la legge che arriva

Avevamo lasciato gli Stati Uniti a piangere i bambini uccisi da un 18enne in una scuola elementare. Una strage senza ancora un perché, ma che ha posto l’intero stato americano davanti ad un problema che, da troppo tempo, si porta dietro: l’uso delle armi.

Fino a qualche tempo fa, non c’era una vera e propria regolamentazione, soprattutto nell’acquisto delle armi e, anche se si era appena maggiorenni, si poteva entrare in un negozio, comprarne una e farne l’uso che più se ne credeva.

Ma ieri c’è stato un primo passo, un vero segnale di cambiamento. Il Senato americano, infatti, con 65 voti favorevoli e 33 contrari, ha approvato una legge bipartisan che inizia a regolare proprio l’uso e la vendita delle armi stesse. Il Presidente Biden si dice soddisfatto poiché, questo, servirà a “proteggere i bambini” in particolare.

Andiamo con ordine. Si tratta di un vero e proprio pacchetto di restrizioni e, anche, un blocco di finanziamenti per la sicurezza nelle scuole e, anche, per la cura e la salute mentale di chi subisce attacchi proprio per l’uso di armi da fuoco. Un voto al di sotto di ciò che Biden aveva richiesto, ma necessario da approvare. Ora il disegno legge passerà alla Camera dei rappresentanti, prima di avere un’attuazione concreta e definitiva.

Armi da fuoco
Pistole – Nanopress.it

L’esultanza di Biden: le nuove possibili regole

In cosa consiste questa legge? Innanzitutto Biden con la sua legge, ha un appoggio da ambo le parti politiche (democratica e repubblicana). Il secondo punto è, forse, quello essenziale: il controllo su chi acquista le armi, in particolare su coloro che hanno (o attestano) meno di 21 anni. Arrivano, anche, finanziamenti per la sicurezza nelle scuole (circa 2 miliardi di dollari) e per la salute mentale (11 miliardi di dollari).

La legge, però, prevede anche ulteriori restrizioni verso i cosiddetti soggetti pericolosi. Verranno dati finanziamenti ai singoli Stati per far sì che approvino leggi, anche a livello locale, per togliere l’uso delle armi da fuoco a questi “soggetti minaccia”.

Esulta, per l’avanzare di questa legge, in particolare il leader dei democratici in Senato. In un’intervista ha dichiarato come il Senato degli Stati Uniti “stia facendo qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa”, ovvero una legge che abbia un significato concreto per l’uso delle armi.

Gioia anche da parte dei movimenti attivisti per la sicurezza delle armi che sperano in altri passi avanti per la legge stessa.