Un serpente sorvegliava la droga: l'ingegno dei narcotrafficanti

Un serpente era a guardia della droga che un pusher francese di 24 anni aveva nel suo camper. Il giovane è stato arrestato dopo un controllo dei carabinieri della compagnia di Chivasso, in provincia di Torino.

Un serpente sorvegliava la droga: l’ingegno dei narcotrafficanti

Usava un serpente come guardia della droga, un pusher francese di 24 anni arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della compagnia di Chivasso (Torino). Il ragazzo, fermato a un posto di controllo dai militari, viaggiava su un camper che custodiva 50 grammi di droga. Tra hashish e marijuana, anche 35 semi di marijuana e vari attrezzi, tra cui un trita foglie. I carabinieri, durante la perquisizione, hanno trovato anche un machete, una balestra con frecce e un arco.

A ‘sorvegliare’ la droga e le armi, un serpente che a detta del suo padrone sarebbe molto velenoso. Il francese è stato denunciato per detenzione di droga, porto di armi e oggetti atti a offendere e detenzione e raccolta armi da guerra. Il camper è stato sottoposto a sequestro.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+”://platform.twitter.com/widgets.js”;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,”script”,”twitter-wjs”);

Parole di Gianluca Rini

Gianluca Rini è stato collaboratore di Nanopress, Tanta Salute e Pourfemme dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di tematiche relative alla salute, l'ambiente, il benessere.

Da non perdere