Truffa all'Inps per 16,5 milioni: 517 denunciati

inps

517 persone sono state denunciate per una truffa all’Inps che ha fruttato oltre 16,5 milioni di euro di incasso. Le persone denunciate intascavano indebitamente l’assegno sociale, pur non avendone diritto, producendo quindi un danno alle casse dell’Inps. La maxi truffa ha il valore di 16,5 milioni di euro. L’operazione ha riguardato 19 regioni e 81 province.

Secondo la Guardia di Finanza, le persone individuate percepivano indebitamente gli assegni sociali dall’Inps dato che si erano trasferiti all’estero, ma continuavano a riscuoterlo illecitamente: ”Oltre all’avvio del recupero di quanto incassato, l’attività consentirà un risparmio alla casse dello Stato pari a circa 3 milioni di euro annui per i prossimi esercizi”, è quanto riassunto dalle Fiamme Gialle.

I maggiori picchi di irregolarità sono stati rilevati in Sicilia con 123 denunciati e percezione indebita di assegni per quasi 3,4 milioni di euro, seguita dalla Campania (98 denunciati e emolumenti per 3,4 milioni) e dalla Calabria (75 denunce, 2,3 milioni). Altre irregolarità in Lazio, Puglia, Abruzzo e Umbria.

L’attività consentirà un risparmio alla casse dello Stato pari a circa 3 milioni di euro annui per i prossimi esercizi.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere