Trieste, poliziotto si suicida a casa della fidanzata: aveva 24 anni

Trieste, poliziotto si suicida a casa della fidanzata aveva 24 anni

Trieste, poliziotto si suicida a casa della fidanzata aveva 24 anni

Francesco Brescia, 24 anni, originario di Monopoli in provincia di Bari, ieri pomeriggio si è sparato con la pistola d’ordinanza mentre era a Trieste a casa della sua fidanzata. Da soli 15 giorni aveva superato il corso per diventare poliziotto e gli era appena stato assegnato il primo incarico a Venezia.

La notizia del suicidio del giovane poliziotto si è diffusa rapidamente arrivando dapprima in questura a Venezia e poi sui vari gruppi whatsapp. I colleghi veneziani sono tutti sotto shock, non si sarebbero mai aspettati un tale gesto da Francesco: nessuno era riuscito a cogliere segnali del suo disagio interiore. Al momento non sono note le ragioni che hanno spinto il giovane a compiere il gesto più estremo, tutte le ipotesi sono aperte. Il giorno prima del suicidio, il ragazzo aveva lavorato regolarmente, mentre ieri si stava godendo il meritato riposo. Sulla vicenda indagano i colleghi di Trieste.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere