Treviso, strage a un addio al celibato: muore accoltellato un 21enne, 7 i feriti

Rissa a festa addio al celibato, un morto e 7 feriti

Rissa a festa addio al celibato, un morto e 7 feriti

E’ stato un sabato notte da incubo, quello appena trascorso, nel Trevisano: a Fontane, una frazione di Villorba, un trentenne romeno con alcuni precedenti e un coetaneo albanese hanno accoltellato a morte un 21enne e ferito altre sette persone, perché disturbati dal vociare provocato da una grigliata organizzata da un gruppo di giovani in occasione di un addio al celibato. Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Treviso hanno individuato e fermato i due presunti responsabili: ora dovranno rispondere delle pesanti accuse di omicidio e aggressione.

Inizialmente le Forze dell’Ordine hanno pensato che gli aggressori potessero essere tre, in realtà non esisterebbero conferme del coinvolgimento di un terzo elemento. Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto, i due sarebbero fuggiti a bordo di un automobile subito dopo l’aggressione, tuttavia poco dopo si sono presentati al Pronto soccorso dell’ospedale di Treviso per farsi medicare alcune ferite. A quel punto, grazie alla denuncia del medici alle Forse dell’Ordine, i militari hanno potuto bloccare i due aguzzini e condurli in caserma per gli interrogatori.

Secondo quanto riportato da Treviso Today, Igor, il 21enne ucciso a coltellate sabato notte a Fontane, in provincia di Treviso, era uno studente e un lavoratore, inoltre era stato velocista per la società Trevisatletica. Per lui ogni tentativo di soccorso è stato inutile, le sue condizioni sono apparse da subito gravissime. Altre tre persone sono state ricoverate all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso, due sarebbero ancora in gravi condizioni.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere