Terremoto di Rieti, l'appello dell'Avis: 'Serve sangue di tutti i gruppi'

Dopo il devastante terremoto che nella notte ha colpito duramente la zona di Rieti, i soccorritori sono al lavoro già da diverse ore, per estrarre i corpi dalle macerie. Immediata e inevitabile la richiesta di sangue per le persone ferite. L’appello è arrivato direttamente dall’Avis di Rieti.

L’Avis di Rieti ha pubblicato un messaggio su Twitter, nel quale richiede sangue di tutti i gruppi, per poter aiutare le persone colpite dal terremoto che ha ferito gravemente il centro Italia.

‘A causa del terremoto avvenuto questa notte urge sangue, di tutti i gruppi sanguigni. Dalle 8 alle 11, all’ospedale de Lellis di Rieti. Portate documento di identità e codice fiscale. Grazie a tutti’.

La speranza è che ancora una volta la rete si adoperi in ciò che le viene meglio: far girare gli appelli importanti, le richieste di aiuto.

Considerato lo stato d’emergenza e la massiccia richiesta di sangue, la Direzione Regionale Sanità del Lazio ha disposto l’apertura straordinaria dei centri trasfusionali di Roma e Rieti.

Chiunque si trovi nelle condizioni di poter donare il sangue, è invitato a raggiungere uno dei centri indicati sul sito SALUTE LAZIO. Tutte le strutture indicate rimarranno aperte a orario continuato, in particolar modo l’ospedale San Camillo de Lellis, in viale J.F. Kennedy, 1 a Rieti.

Attualmente, secondo quanto riferito dalla Regione Lazio in una nota, sono già più di 100 i donatori in fila presso la struttura di Rieti.

Parole di Beatrice Elerdini

Beatrice Elerdini è stata una collaboratrice di Nanopress dal 2014 al 2019, occupandosi di cronaca e attualità. Degli stessi argomenti ha scritto su Pourfemme dal 2018 al 2019.

Da non perdere