Terna chiude il 2017 con oltre due milioni di euro di ricavi

Terna

I dati del 2017 sono positivi per Terna, che registra utili per 2.248 milioni di euro con un incremento di 144,8 milioni di euro (+6,9%) rispetto al dato precedente. La crescita di utili e ricavi è, secondo la società, derivante dalla crescita del perimetro degli asset regolati remunerati. Aumenta il reddito operativo aziendale, e al 31 dicembre 2017 i dipendenti del Gruppo sono pari a 3.897, in crescita di 28 unità rispetto al 31 dicembre 2016.

In aumento anche il margine operativo lordo, che ha raggiunto 1.603,9 milioni di euro, in crescita di 59,2 milioni di euro (+3,8%) rispetto ai 1.544,7 milioni di euro realizzati nel 2016.

Il reddito operativo aziendale, invece, si attesta a 1.077,4 milioni di euro, registrando un +4% rispetto a 1.036 milioni di euro del 2016. Si registra un utile netto in salita a 688,3 milioni di euro, in crescita di 55,2 milioni di euro rispetto al 2016 (+8,7%).

Gli oneri finanziari netti dell’esercizio, pari a 88,8 milioni di euro, risultano in diminuzione di 14 milioni di euro rispetto ai 102,8 milioni di euro del 2016, per effetto principalmente del rifinanziamento del debito a tassi più competitivi nell’esercizio. Il risultato ante imposte si attesta a 988,6 milioni di euro, in aumento di 55,4 milioni di euro.

Le imposte sul reddito a carico dell’esercizio sono pari a 294,4 milioni di euro, sono in riduzione (-3,6%) per gli effetti fiscali derivanti dalla riduzione dell’aliquota IRES dal 27,5% al 24%. Il tax rate dell’esercizio è pari al 29,8%, in riduzione rispetto al 32,7% del 2016.

Il patrimonio netto di Gruppo al 31 dicembre 2017 è pari a 3.803,3 milioni di euro (3.535,4 milioni di euro alla stessa data dell’anno precedente). L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2017 si attesta a 7.796,4 milioni di euro (-179,9 milioni di euro rispetto ai dati del 31 dicembre 2016).

Gli investimenti complessivi di Gruppo sono stati pari a 1.034 milioni di euro (di cui 958 milioni di euro relativi ad Attività Regolate), in crescita del 21% rispetto agli 854 milioni di euro dell’esercizio 2016.

Tra i principali progetti dell’esercizio si segnalano gli avanzamenti dei cantieri per le interconnessioni elettriche Italia-Montenegro e Italia-Francia, l’avviamento dell’elettrodotto Capri-Penisola italiana e dell’elettrodotto a 380 kV “Udine Ovest-Redipuglia”, opera fondamentale per garantire la sicurezza elettrica delle rete friulana e la copertura del fabbisogno energetico della zona, che risulta più che raddoppiato negli ultimi anni.

Quanto ai risultati 2017 della Capogruppo, Terna spa chiude il 2017 con ricavi pari a 1.951,5 milioni di euro, -10,3 milioni di euro equivalente allo 0,5% rispetto al 2016. L’ebitda si attesta a 1.486,6 milioni di euro (-0,5% sul dato 2016) mentre il reddito operativo aziendale scende a 991,4 milioni di euro, in riduzione di 30,1 milioni di euro (-2,9%) rispetto all’esercizio 2016. L’utile netto dell’esercizio è pari a 640 milioni di euro (+3%).

Infine il patrimonio netto risulta essere di 3.675,3 milioni di euro (a fronte dei 3.447,8 milioni di euro al 31 dicembre 2016) mentre l’indebitamento finanziario netto è pari a 8.046,5 milioni di euro (-203,2 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2016).
In collaborazione con AdnKronos

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere