Stefania Sandrelli David di Donatello alla carriera: 'Una grandissima emozione'

Stefania Sandrelli David di Donatello alla carriera

Stefania Sandrelli David di Donatello alla carriera

Durante la cerimonia del prossimo 21 marzo 2018 ci sarà un premio importante anche per Stefania Sandrelli: il David di Donatello alla carriera per celebrare degnamente le nozze d’oro tra il cinema e l’attrice viareggina, attualmente nelle sale con ‘A Casa Tutti Bene’ di Gabriele Muccino. Nel corso della sua lunga carriera Stefania Sandrelli aveva già vinto tre David ‘veri’ (per ‘Mignon è partita’ di Francesca Archibugi, ‘L’Ultimo Bacio’ dello stesso Muccino e ‘Figli/Hijos’ di Marco Bechis) e il Leone d’oro alla carriera nel 2005.

L’attribuzione del David Speciale a Stefania Sandrelli è stata decisa dall’Accademia del Cinema Italiano, che cura l’organizzazione dei premi David di Donatello: come già anticipato, la statuetta le verrà consegnata mercoledì 21 marzo nel corso della cerimonia di premiazione dei David 2018, trasmessa in diretta e in prima serata su Rai 1 con la conduzione di Carlo Conti.

[npleggi id=”200315″ testo=”David di Donatello 2018 nomination, 15 candidature per Ammore e Malavita”]

‘Ricevo questa onorificenza con grandissima emozione, lo trovo un attestato di stima e di affetto’, ha dichiarato Stefania Sandrelli dopo aver appreso la notizia, ‘Tra me e il cinema si sono create le condizioni ideali per un matrimonio riuscito e sarà come festeggiare le nozze d’oro. Il cinema fa talmente parte della mia vita che questo David rappresenta un principe azzurro che mi bacia la mano’.

[npleggi id=”130049″ testo=”Stefania Sandrelli, i film più famosi dell’attrice italiana”]

Anche quelli dell’Accademia del Cinema Italiano non vedono l’ora di porgere il David Speciale nelle mani di Stefania Sandrelli, come ha confermato il direttore artistico Piera Detassis: ‘Dagli anni ’60 ad oggi, in tanti capolavori e a fianco di grandi autori (Germi, Scola, Bertolucci, Monicelli, Wertmüller, Pietrangeli, Bolognini, Virzì, Özpetek, solo per citarne alcuni, ndr), Stefania Sandrelli ha saputo raccontare con sfolgorante unicità la complessa evoluzione delle donne italiane, la loro grazia smarrita e le fragilità, ma anche la loro forza pacata e quella lieve follia capace di capovolgere le regole di ruolo. Vera icona femminile, ha contribuito a segnare la storia del cinema e del costume: basterebbero due titoli, ‘Io la conoscevo bene’ e ‘Speriamo che sia femmina’, per sottolinearne la modernità e l’attualità in un tempo, questo, così cruciale per le donne’.

[npleggi id=”198173″ testo=”Stefania Sandrelli contro Catherine Deneuve: ‘È un’amica, ma la libertà di importunare non esiste’”]

Stefania Sandrelli David di Donatello alla carriera è, in ordine cronologico, soltanto l’ultima protagonista del cinema italiano a ricevere il David Speciale: prima di lei l’ambito riconoscimento era andato infatti a Roberto Benigni (lo scorso anno), Gina Lollobrigida, Marco Bellocchio, Liliana Cavani, la coppia Terence Hill & Bud Spencer, Paolo Villaggio, Virna Lisi, Dino Risi e tanti altri ancora.

Parole di Raffaele Dambra

Da non perdere