Si suicida a 11 anni: soffriva di anoressia

La bimba, che viveva nell'elegante quartiere torinese della Crocetta, soffriva di anoressia, secodo quanto dichiarato dai genitori.

Torino, suicidio di una bambina

Una bambina anoressica che aveva soltanto 11 anni si è uccisa a Torino, gettandosi dal balcone della sua casa che è al terzo piano di un palazzo non troppo lontano dal centro della città. Allertati immediatamente i soccorsi, gli uomini del 118 che sono intervenuti hanno provato a salvare la piccola portandola al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria, ma è morta poco dopo l’arrivo al nosocomio.

La bimba, che viveva nell’elegante quartiere torinese della Crocetta, soffriva di anoressia, secondo quanto dichiarato dai genitori. La bambina era già stata ricoverata per tre mesi nel 2014, sempre per problemi di anoressia. Al momento della tragedia, in casa c’era soltanto la mamma, insegnante delle scuole medie. Il padre è medico ed era fuori per un turno serale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Parole di Kati Irrente

Giornalista per vocazione, scrivo per il web dal 2008. Mi occupo di cronaca italiana ed estera, politica e costume. Naturopata appassionata del vivere green e della buona cucina, divido il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d'autore.

Da non perdere