Si fingono informatori turistici alla stazione e truffano gli stranieri

Prendono il biglietto dei turisti, li accompagnano e poi li fanno sborsare: la nuova truffa ideata alla stazione Termini di Roma.

Si fingono informatori turistici alla stazione e truffano gli stranieri

Un particolare trucco sarebbe stato escogitato per truffare i turisti alle porte di Roma Termini. Alcune persone si camufferebbero, spacciandosi per un servizio offerto ai turisti, per il quale alla fine si farebbero pagare. Alcune ragazze utilizzerebbero una maglietta azzurra con scritto “Italia”, userebbero dei badge e una penna e offrirebbero informazioni turistiche proprio agli stranieri che arrivano in Italia con il treno. Alcuni turisti abboccano alla truffa, perché pensano che si tratti di un servizio di cortesia e sono portati a mostrare alle gentili signorine il loro biglietto.

Le ragazze lo prenderebbero e le accompagnerebbero. Ad un certo punto, finito il presunto “servizio”, chiedono dei soldi, altrimenti non restituiscono il biglietto. Ci sarebbero vari gruppi di turisti che cadrebbero nella trappola. Le “accompagnatrici” starebbero ben attente a non farsi vedere dalle forze dell’ordine.

Parole di Giorgio Rini

Giorgio Rini è stato collaboratore di Nanopress dal 2014 al 2017, occupandosi principalmente di politica, cronaca e spettacoli.

Da non perdere